Duro attacco di De Siervo: "Calciatori e procuratori hanno voltato le spalle ai club durante il Covid"
Serie A

Duro attacco di De Siervo: "Calciatori e procuratori hanno voltato le spalle ai club durante il Covid"

L'ad della Lega Serie A ha attaccato duramente i calciatori e gli agenti per il comportamento tenuto durante la pandemia

Davide Roberti
15.11.2021 12:33

L'amministratore delegato della Lega Serie A Luigi De Siervo ha parlato durante il Social Summit Football, attaccando duramente calciatori e procuratori. Ecco le sue parole: “Più che il miliardo abbondante che è stato perso causa Covid, è stato un grosso problema l'atteggiamento dei giocatori che in un momento di difficoltà si sono girati dall'altra parte e hanno rifiutato i rinnovi lasciando le proprie squadre in difficoltà per andare a guadagnare di più. E per i club non ci sono strumenti per fermare la volontà di giocatori e agenti. Stiamo cercando di rinnovare il contratto collettivo con i calciatori nel quale chiediamo un po' di flessibilità in questo senso, ma stiamo trovando grandi resistenze. I giocatori, che sono dei privilegiati, dovrebbero tenere conto anche dei risultati economici dei propri club”.

LEGGI ANCHE: Rocchi difende Maresca: "Roma-Milan? L'errore ci può stare, non si può ucciderlo. Lo rivedrete presto"

Sky o TV8? Dove vedere Gomorra 5, streaming gratis episodi 5-6 e diretta TV Stagione finale
Virtus-Reyer è la prima sfida infinita della stagione