Serie A

La Juventus cerca il pronto riscatto contro il nuovo Genoa di Thiago Motta

Francesco Perna
29.10.2019 14:55
Dopo il pareggio con il Lecce, la Juventus cerca il riscatto contro un Genoa in risalita dopo la vittoria sul Brescia. Contro i liguri mancherà Pjanic Neanche il tempo di metabolizzare il pareggio contro il Lecce, che per la Juventus è di nuovo tempo di scendere in campo. All'Allianz Stadium arriverà il Genoa del neo Thiago Motta: l’allenatore, subentrato al posto dell’esonerato Aurelio Andreazzoli, ha guidato la squadra alla vittoria in rimonta contro il Brescia (3-1) nel turno precedente di campionato. Tre punti preziosissimi per la classifica dei rossoblù, adesso diciassettesimi (8 punti, frutto di due vittorie, due pareggi e cinque sconfitte). Una vittoria di carattere, vinta dal neo tecnico con i cambi fatti durante la ripresa. Tre punti pesantissimi che hanno risollevato le sorti di un ambiente demoralizzato ormai da troppo tempo. La squadra che lo ha lanciato in Italia ora prova a svezzarne le doti dalla panchina. Essendo un turno infrasettimanale, le formazioni subiranno molteplici cambi. Assente nell’ultima partita contro il Lecce, Cristiano Ronaldo è pronto a scendere in campo dal primo minuto. Con lui ci potrebbe essere Dybala, che sta attraversando un ottimo momento di forma. Nessun problema serio nemmeno per Bentancur mentre sono arrivate buone notizie anche  sul fronte Pjanic, che sui social ha tranquillizzato tutti, ma per precauzione salterà il match. In difesa potrebbe rivedersi De Sciglio dal primo minuto. Buffon in porta e ritorno probabilissimo al 4-3-3 mentre uno tra Bonucci e De Ligt potrebbe lasciar spazio a Demiral.Per i genovesi Radovanovic può essere confermato al centro della difesa così come Cassata in mezzo al campo. Qualche dubbio in più sulla truppa d’attacco. Kouamé ha avuto un impatto devastante sabato scorso e può conquistare una maglia da titolare. Anche Pandev mette nel mirino la Juventus e nei suoi desiderata non c’è di certo la panchina. Sono 104 i confronti in Serie A tra i due club: bilancio che sorride ai padroni di casa, che hanno vinto in 62 occasioni, 21 invece i pareggi e sempre 21 le vittorie de. Precedenti ancora più favorevoli alla squadra oggi allenata da  Sarri per quanto riguarda gli incontri giocatori in casa: su 52 occasioni, la Juve ha vinto 40 volte, pareggiando in altre 10 occasioni e perdendo solo 2 incontri. I liguri hanno vinto l'ultimo incontro di Serie A contro la Juventus (2-0 a marzo) e non registra due successi di fila contro i bianconeri nella competizione dal 1991. Tra le squadre affrontate più di 12 volte in trasferta in Serie A, la Juventus è quella contro cui il Genoa ha vinto in percentuale meno partite fuori casa (4% - 2/52). La formazione bianconera ha perso solamente due delle ultime 29 partite di Serie A disputate di mercoledì, una delle quali proprio contro il Grifone (0-1 nell’ottobre 2014 con gol di Luca Antonini nei minuti di recupero). Gli ospiti sono l’unica compagine a non aver vinto neanche una trasferta dall’inizio di febbraio: sei pareggi e sette sconfitte per i rossoblù in questo intervallo di tempo. In casa bianconera, invece, il pericolo pubblico numero uno è Goran Pandev, a segno nove volte contro il club torinese. La gara dello Stadium dovrà dare risposte importanti dopo Lecce. Anche Inter e Napoli hanno palesato difficoltà lo scorso weekend, cosa del tutto normale visto i tanti impegni. La Juve di Allegri in queste circostanze riusciva ad incamerare molti punti e questo faceva la differenza per la corsa allo scudetto. Per Sarri sarà un bel banco di prova non facile da superare.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Consigli Fantacalcio - 10ˆgiornata 2019-20