Claudio Lotito, presidente della Salernitana (ph social)
Serie A

Salernitana, duro comunicato degli ultras: "Gravina e Lotito complici di questo scempio. Non..."

Gli ultras della Salernitana, stufi della situazione legata al futuro societario, hanno fatto sentire la loro voce attraverso un duro comunicato

Salvatore Delle Donne
01.07.2021 17:06

Sebbene la promozione sia stata meritatamente conquistata sul campo, il futuro della Salernitana è tutt'altro che chiaro. A tenere col fiato sospeso i tifosi granata è la difficile situazione societaria, la quale getta pesanti ombre sull'iscrizione del club campano al prossimo campionato di Serie A. Una situazione che non piace affatto ai tifosi, i quali hanno deciso di far sentire la loro voce attraverso un duro comunicato nei confronti del presidente Lotito e degli organi competenti. 

Ecco il comunicato della tifoseria organizzata granata (Direttivo Salerno, Centro storico, Fedelissimi, Q.D.M., Vecchi Ultras 77, Old Clan C.C.S.C.). 

“Siamo rimasti in silenzio affinchè nessuno ci strumentalizzasse. Sono arrivate le scadenze decisive. Nessuno si dolga dal parlar chiaro: è fatto per gli amici. Sappiate quanto segue. Giammai grideremo forza Gravina: la Figc è compartecipe e correa della multiproprietà, contro la quale ci siamo battuti senza cha mai ci abbia dato ascolto. Giammai grideremo abbasso Gravina: Lotito non merita nessuna sponda, non la troverà. E' giunta l'ora in cui il problema non è più solo il nostro: Gravina e Lotito stanno affondando nella pozzanghera di letame da essi stessi prodotta, verso la quale non tenderemo la mano. Chi dei due la afferrasse, ci sporcherebbe. Se sarà trust, il problema multiproprietà non sarà risolto, e la linea non cambierà. Contestazione e lotta fino alla fine definitiva, reale cessione, che dovrà palesemente rappresentare una definitiva rottura col passato. Se chi intende acquistare, confermerà Fabiani e porrà in essere qualsivoglia continuità gestionale col passato, sarà considerato nemico di Salerno e come tale sarà trattato. In tal caso, presseremo il Comune affinchè neghi l'Arechi. I politici salernitani, sono invitati a restare in silenzio come fatto finora. Non prendiamo in considerazione cosa accadrebbe in caso di mancata iscrizione ma fidatevi: non vi piacerebbe saperlo. Adesso che sapete come la pensiamo, fateci sapere cosa pensate di fare”.

Commenti

Dove vedere e quando esce La Casa di Carta 5, streaming gratis puntate e serie tv completa Netflix
Ufficiale: Comi e Bava lasciano il Torino. Il comunicato