Calcio

Serie A: top e flop della 37^ giornata di campionato

Francesco Perna
21.05.2019 11:00
In questa giornata di Serie A sono arrivate le prime sentenze, ma l'ultimo turno sarà decisivo per la corsa Champions ed Europa League e lotta salvezzaNel primo anticipo l'Udinese ha battuto 3-2 la Spal alla Dacia Arena. Una vittoria, che, insieme al pareggio del Genoa contro il Cagliari, ha regalato ai friulani la salvezza aritmetica con un turno d'anticipo. Rodrigo De Paul ha preso parte attiva al 46% delle reti dell'Udinese in questo campionato: 17 su 37, grazie a nove gol e otto assist (suo record personale). Inoltre era dal 2010 che un giocatore non forniva 3 assist nel corso del primo tempo. La Spal è la squadra che ha segnato più gol di testa (16) in questo campionato. Il Cagliari gode, il Genoa ora rischia seriamente. Il pari di Marassi ha regalato la matematica salvezza ai sardi mentre per i liguri la situazione è molto complicata. 50° gol di Leonardo Pavoletti in Serie A: l'attaccante classe '88 ha realizzato 15 gol in questo campionato, record per lui in una singola stagione nel torneo. Criscito ha preso parte attiva a sei reti in questo campionato (due gol e quattro assist), eguagliata la sua miglior stagione (2008/09) e tra l'altro ha realizzato il suo primo centro su calcio di rigore. Le due compagini sono quelle che hanno ricevuto più cartellini rossi (7 il Genoa e 9 il Cagliari). La Roma rallenta il passo e la Champions diventa un miraggio. Certo, già prima non era facile centrare il colpo grosso, ma ora ai giallorossi servirà un'impresa e tanta fortuna per agguantare il quarto posto. Meglio pensare a difendere l'Europa League a questo punto, con lo sguardo ben attento al Toro. Lo sa bene Ranieri, che dopo una settimana molto difficile sul fronte De Rossi, dovrà tenere i nervi saldi negli ultimi 90' per non buttare via tutto e salvare il salvabile in una stagione travagliata. I capitolini non hanno trovato il gol in un match, per la prima volta dal ritorno di Claudio Ranieri in panchina. Per Mirante è arrivato il 6° clean sheet in 10 presenze. Nell'ultimo lunch match stagionale, Chievo e Sampdoria hanno impattato sullo 0-0. Incontro giocato a ritmi bassi, ma le emozioni non sono mancate. Gara che però verrà ricordata per l'addio al calcio di Sergio Pellisier. L'attaccante valdostano è entrato nella storia del club clivense ed in totale ha realizzato 134 reti. I blucerchiati non tenevano la porta inviolata in una trasferta di campionato dallo scorso ottobre (0-1 contro l'Atalanta a Bergamo). La voglia di salvezza dell'Empoli ha avuto la meglio sulla voglia d'Europa del Toro. La squadra di Andreazzoli ha giocato probabilmente la miglior partita stagionale e ora si presenta agli ultimi 90' di gioco con un punto di vantaggio sul Genoa. In soldoni, quindi, Caputo e compagni possono permettersi lo stesso risultato del Grifone, impegnato a Firenze contro una Fiorentina a cui manca ancora un punto per la salvezza aritmetica.Sesta sconfitta consecutiva per la Fiorentina, che cade anche a Parma e ora è costretta a guadagnarsi la salvezza ufficiale all’ultima giornata in casa contro il Genoa. Gli emiliani invece possono festeggiare la certezza di rimanere ancora nella massima serie grazie al successo del Tardini. Nelle tre stagioni in cui i ducali hanno disputato un massimo campionato da neo promossa, hanno sempre concluso la stagione con la permanenza nella massima serie. I viola sono rimasti a secco di reti in quattro match di fila per la prima volta da ottobre 2004 e dal mese di aprile, hanno realizzato soltanto tre marcature. Per Montella e i suoi ci sarà da lottare. Soffrendo al di là di ogni previsione, il Milan ha battuto 2-0 il Frosinone, approfittando della sconfitta dell’Inter a Napoli e, nonostante il pareggio dell’Atalanta a Torino contro la Juve, si è guadagnato la possibilità di correre per il quarto posto fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata di campionato. A un turno dal gong del campionato, infatti, Gattuso resta quinto a quota 65 ma con un solo punto di ritardo sia sui bergamaschi, attesi dalla gara del Mapei contro il Sassuolo, che sull’Inter, che ospiterà un Empoli in piena corsa per salvarsi. Suso con il suo settimo gol in questo campionato ha eguagliato la sua miglior stagione dal punto di vista realizzativo in Serie A (2016/17) mentre Donnarumma ha parato il terzo rigore in carriera. La Juventus ha festeggiato pareggiando l'ultima partita casalinga: l'1-1 dell'Allianz Stadium alla fine fa felice un po' tutti, da Allegri che non chiude la propria avventura davanti ai tifosi della Juventus con una sconfitta, a Gasperini che magari la bocca buona sui tre punti se l'era fatta ma che, a conti fatti, ha in mano il proprio destino in chiave qualificazione Champion. Primo gol nel 2019 per Mandzukic, che non segnava dal 22 dicembre in campionato mentre Bernardeschi ha rimediato il suo secondo cartellino rosso in Serie A. Josip Ilicic è a un solo gol di distanza dal suo record di marcature in una singola stagione di Serie A (13 nel 2015/16 con la Fiorentina). Quando c'è da complicarsi la vita, questa Inter di Spalletti sa sempre come rispondere presente. Il crollo contro il Napoli permette al Milan di portarsi a un solo punto di distanza e adesso, nell'ultima giornata di campionato, i nerazzurri saranno obbligati a battere un Empoli a dire poco motivato. I partenopei non perdono in casa contro i lombardi da 13 partite (9 vittorie e 4 pareggi), incassando solo due gol nelle ultime sei sfide. Nel monday night Lazio e Bologna danno vita ad una sfida molto spettacolare terminata 3-3. Con questo punto gli emiliani sono salvi, nonostante un girone d'andata da incubo. Merito di Sinisa Mihajlovic, capace di ricostruire una squadra che sembrava ormai persa ed invece ora si gode una salvezza meritata.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Fabbri ancora poco incisivo, gol di Orsolini viziato da un fallo di Destro