Interviste Esclusive

ESCLUSIVO IPG – Luca Serafini: “Il Milan può restare in alto, Inter discontinua. Il gioco della Juve ancora non si vede. Giampaolo? Chi adatta gli uomini alle sue idee è destinato a perdere”

Il giornalista sportivo ha analizzato l'attuale momento del Milan e della Serie A

Rudy Galetti
12.01.2021 15:05

Il Pallone Gonfiato ha avuto il piacere di intervistare il giornalista Luca Serafini, facendo il punto sulla serie A e sul Milan.

Luca, il Milan in testa alla classifica a 2 giornate dal giro di boa: gli uomini di Pioli dopo possono arrivare?

Credo che il modo migliore per tornare in Champions sia puntare alto: una squadra che sta in testa per un intero girone di andata, dopo il cammino straordinario da giugno ad agosto, è accreditata per poterci restare.

Sempre parlando di rossoneri, credi che questa sessione di mercato invernale possa aiutare a puntellare la rosa in qualche reparto?

Sì. I mercati di riparazione servono a migliorare la rosa, numericamente. Qualche volta migliorano anche la squadra: un anno fa a gennaio arrivarono Ibra, Saelemakers e Kjaer.

Uno sguardo al passato: come accaduto alla guida del Milan, Marco Giampaolo sta faticando anche a Torino. Quali pensi siano, allora come oggi, le ragioni di queste difficoltà di gioco e di risultati?

Gli allenatori che pensano di adattare i giocatori alle loro idee e non viceversa, sono destinati a perdere

Capitolo Inter: come giudichi fin qui la stagione dei nerazzurri e di Antonio Conte?

Eliminata in Champions e discontinua nelle prestazioni. Il vantaggio dell’Inter è che da febbraio avranno una partita a settimana, ma sul piano dell’organizzazione di gioco il Milan è superiore e anche di molto.

E sulla Juventus e Andrea Pirlo che pensi?

Hanno sposato il refrain del cantiere aperto. Un ciclo è finito, bisogna ricostruire, ma l’idea di gioco ancora non si vede proprio. 

In questo inizio di campionato, c'è una squadra che, oltre al Milan, ti ha impressionato particolarmente? E una che ti ha deluso?

L’Atalanta si è ritrovata alla grande quando è terminato il girone di Champions. Sassuolo, Benevento, Verona e Spezia le sorprese. Fiorentina la grande delusione. 

Un pronostico in chiusura: il tuo favorito per lo scudetto?

Ovviamente Inter e Juve, poi Napoli e Atalanta. Con la Roma guastatrice. Non vedo nessun’altra squadra alla loro altezza per gioco, risultati, convinzione, autostima, strisce positive, gol segnati consecutivamente, ecc.

Commenti

Eleven Sports, ecco come guardare il campionato di Serie C su You Tube
Torino, parla l'imprenditore Enea Benedetto: "Ecco la mia verità su Luciano Moggi"