Luciano Spalletti e il presidente De Laurentiis (ph social)
Serie A

Napoli, parla Spalletti: "Questa squadra mi piace e mi assomiglia. Sono curioso di entrarci dentro"

Prime parole da allenatore del Napoli per Luciano Spalletti: il tecnico toscano ha parlato nella conferenza stampa di presentazione accompagnato dal presidente De Laurentiis

Salvatore Delle Donne
08.07.2021 16:04

Dalla sala stampa del Konami Training Center di Castel Volturno, arrivano le prime parole da allenatore del Napoli di  Luciano Spalletti. Il tecnico toscano, accompagnato dal presidente De Laurentiis, si è presentato a stampa e tifosi. Ecco i passaggi più significativi:

E' un piacere ritrovarvi. Partiamo prima di tutto da quello che sarà il programma dei prossimi giorni. Restiamo qui due o tre giorni per sistemare la questione Covid. I 7 degli Europei andranno in vacanza e ci raggiungeranno nella seconda parte del ritiro a Castel di Sangro”.

SQUADRA - “Il Napoli è una squadra forte. Sono curioso di entrarci dentro il prima possibile per vedere fino in fondo quanto ne è consapevole. Perchè poi essere forte se non sai di esserlo, a volte, non completa quello che deve essere il tuo comportamento. E' una cosa di cui mi renderò conto strada facendo. Da quando me l'hanno detto, che sarei stato l'allenatore del Napoli, non gli ho mai tolto gli occhi di dosso a questa squadra qui. Una squadra che mi piace e mi assomiglia. Ma bisogna entrarci dentro”. 

TIFOSI - “Ai tifosi del Napoli quello che gli dai te lo rendono con gli interessi. E' un progetto importante quello di allenare il Napoli. Mi piace lo slogan sarò con te, che poi è stato un pò la canzone di tante battaglie. E' un grido di appartenenza che non dovrebbe mai mancare dentro gli ambienti di sport. E' una mano che ti tende la città, che noi dovremo stringere forte per provare ad arrivare lontano e dimostrare di meritare di vestire questa maglia. In questa città sono quasi tutti tifosi del Napoli, dobbiamo restituire questo amore e questo affetto con comportamento e disponibilità in campo”.

 

Commenti

Per quali squadre tifano Caressa, Bergomi, Zazzaroni e Adani? Fede calcistica dei telecronisti e giornalisti Rai, Sky, Infinity e DAZN
Mourinho, che attacco a Conte: "All'Inter nessuno può essere paragonato a me o Herrera"