DAZN
Calcio

Ascolti DAZN "gonfiati", l'Agcom vuole fare chiarezza: la richiesta degli sponsor

La nota piattaforma di streaming adesso deve chiarire i dati degli ascolti gonfiati dopo l'istruttoria aperta dall'Agcom.

Barbara Ribaudo
14.09.2021 11:18

Un disastro dopo l'altro per Dazn: la nota piattaforma di streaming, che si è aggiudicata i diritti tv per trasmettere la Serie A nel triennio 2021-2024, è già sotto inchiesta per il numero degli ascolti gonfiati. Come riporta Milano Finanza, è presente una discrepanza tra i dati forniti da Dazn-Nielsen e quelli rilevati da Auditel, “operatore che da due anni e mezzo rileva la «total audience» analizzando i flussi di dati relativi a contenuti e pubblicità fruiti su smart tv, pc, tablet, smartphone e gaming consolle”.

Ascolti Dazn “gonfiati”, gli ultimi aggiornamenti

Proprio per questo motivo, l'Agcom ha deciso di aprire un'istruttoria, mentre l'Upa (Utenti pubblicità associati ovvero gli sponsor) ha convocato, per il prossimo 27 settembre, un consiglio d'amministrazione straordinario per affrontare proprio questo tema. La stessa associazione, infatti, vuole fare maggiore chiarezza sulle metriche di calcolo utilizzato. Per questo motivo chiede “la presenza di un unico soggetto di rilevatore degli ascolti. (…) L’alternativa potrebbe essere la richiesta di utilizzo, per esempio, di Audiweb quale ente certificatore. Il tutto al fine di evitare quello che qualcuno ha già ribattezzato lo “sciopero bianco degli spot”.

Fonte: Milano Finanza

LEGGI ANCHE: Disastro DAZN, Piccolo punta il dito: "Voglio contemporaneità. Colpa vostra che ormai fate anche pipì in streaming"

Flop DAZN: boom di segnalazioni per la Serie B, abbonati insorgono con il #daznout su Twitter
Inter, Handanovic duro contro chi lo critica: "C'è tanta gente che parla e non sa cosa significa fare il portiere o non è mai..."