Matteo Darmian esulta con Lautaro Martinez in Inter-Cagliari 1-0 (Profilo social Inter)
Serie A

Inter, è Mattia Darmian l'uomo scudetto: suo il gol decisivo contro il Verona

I nerazzurri faticano al cospetto di un Verona ben messo in campo e mai domo: gli ospiti protestano per un gol regolare annullato a Faraoni

Salvatore Delle Donne
25.04.2021 15:53

A San Siro Inter e Verona danno vita ad una partita sostanzialmente equilibrata e senza grandi occasioni da gol. Nerazzurri troppo lenti e prevedibili per provare ad impensierire gli ospiti, ben messo in campo da Ivan Juric. Un'occasione per Lautaro in avvio: lancio di Bastoni dalle retrovie, spizzata di Lukaku per Lautaro, bravo a saltare Ceccherini non altrettanto sotto porta: il suo pallonetto termina alto sopra la traversa sull'uscita di Silvestri, il quale è bravo a distendersi sulla conclusione velenosa dalla distanza di Hakimi al 18'. Molto pericoloso anche il Verona, che prova a colpire di rimessa e per poco sfiora il vantaggio al 25': Di Marco serve Bessa, il cui tiro trova la pronta respinta di Handanovic, sulla ribattuta il tiro del terzino ex Inter taglia tutta l'area e si spegne sul secondo palo. Nella ripresa partono forte gli scaligeri, pericolosi e vicini al gol in più di una circostanza con Faraoni e Lasagna. L'Inter si aggrappa al contropiede e alle giocate dei singoli: al 69' è Hakimi a sfiorare il gol su calcio di punizione, Silvestri battuto e palla all'incrocio dei pali. La gara si gioca a ritmi elevati, il furore della squadra di Juric mette in difficoltà i nerazzurri, salvati da Barak al 75': l'ex Udinese e Lecce si ritrova la palla a due passi dalla port ama calcia incredibilmente alto sopra la traversa. Gol mangiato, gol subito. Due minuti dopo, il neo entrato Darmian sblocca il punteggio: gran palla di Hakimi, Darmian rientra e fa secco Silvestri. Il Verona però non ci sta e torna ad impostare il gioco, trovando anche la rete del pari al minuto 83: Handanovic manca l'impatto col pallone e Faraoni di spalla appoggia in rete. Per l'arbitro Abisso è carica al portiere e la rete viene annullata, tra le proteste dei gialloblù. I tre minuti di recupero non bastano per agguantare il pari, l'Inter soffre a porta a casa tre punti preziosi che avvicinano ulteriormente la meta. Lo scudetto dista ora solo cinque punti. 

Commenti

DAZN gratis? Ecco come ricevere un mese di visione gratuita
Fiorentina, Vlahovic all'intervallo: "Dobbiamo continuare così. Sappiamo quanto vale questa partita"