Rampulla attacca Del Piero: "Lavorava per conto suo, non era un leader. Abbracciava i compagni per il pubblico"
Serie A

Rampulla attacca Del Piero: "Lavorava per conto suo, non era un leader. Abbracciava i compagni per il pubblico" (VIDEO)

Michelangelo Rampulla, in una diretta su Juventibus, ha rilasciato delle 'pungenti' dichiarazioni su Del Piero.

Alessandro Pallotta
15.11.2021 16:35

Nel corso di una diretta di Juventibus, Michelangelo Rampulla, ex calciatore e componente dello staff della Juventus nell'era Ferrara, ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni sull'atteggiamento "dietro le quinte" di Alessandro Del Piero, ex capitano dei ‘bianconeri'. 

Michelangelo Rampulla si è così espresso su Del Piero: “Alessandro è un amico, lo abbiamo cresciuto quando era in Primavera. Non ho il dente avvelenato, figurati se ho il dente avvelenato. In quel caso lì eravamo arrabbiati perché noi, tuoi ex compagni di squadra, ti chiediamo un aiuto, e Ciro gli ha chiesto un aiuto, di stare più con la squadra. Gli ha detto ‘Alessandro stai più con la squadra perché se la squadra vede che tu stai con noi, negli allenamenti e tutto, la squadra ti segue’. E invece Alessandro ha detto ‘Sì’ e due giorni dopo prendeva il suo preparatore atletico e se ne andava per conto suo e non lavorava. Lavorava per conto suo. Che leader è uno così, scusami?”. Faceva solo le partitelle e io li sentivo, gli altri compagni: 'Perché lui se ne va?'. Quello non è un gruppo, non è un leader. L'abbraccio a Buffon dopo il Lecce? Se fai così è per il pubblico, non per il compagno".

LEGGI ANCHE: Trattativa Inter-Pif LIVE: le ultime notizie sul possibile cambio di proprietà dei nerazzurri

Dove vedere Gomorra 5, streaming gratis Stagione finale e diretta TV8? Episodi 7-8
ESCLUSIVO IPG - Spari durante Virtus Avola-RG, Maieli (tecnico RG): "Colpi di pistola? Nessuno li ha sentiti"