De Leo: "Genoa avversario tosto". Tomiyasu: "Vogliamo lottare per l'Europa League"

Francesco Livorti
14.02.2020 11:40
Emilio De Leo e Takehiro Tomiyasu sono intervenuti in conferenza stampa alla vigilia della partita casalinga contro il Genoa. Ecco le loro paroleDe Leo: "Sappiamo che sarà una contesa importantissima e difficile. Mihajlovic ha ribadito che la sfida di domani potrebbe essere più complicata di quella con la Roma. Dobbiamo sfruttare il fattore Dall’Ara, aggredendo l’avversario e avendo un approccio incisivo fin dal fischio d’inizio. Non pensiamo alla classifica; la nostra forza finora è stata questa. Siamo sulla strada giusta per migliorare ancora. Orsolini e Barrow? Più tardi abbiamo l’ultima seduta di allenamento e valuteremo le loro condizioni. Soriano? Viene dalla contusione subita nella gara di venerdì scorso. Si è allenato a parte, anche per lui prenderemo una decisione nel primo pomeriggio. Abbiamo diverse soluzioni; Svanberg, Dominguez e Skov Olsen. Tomiyasu? È un giocatore completo. Ha imparato la lingua in fretta e questo aspetto fa capire tante cose. Poi ha cambiato ruolo, passando da difensore centrale a terzino. È un ragazzo umile con tanta voglia di imparare". Con il Genoa l’ultimo match senza prendere reti: è un problema quello di subire sempre gol? "Stiamo crescendo altresì sotto tale profilo. Il nostro segreto è quello di segnare tanto. Stiamo facendo un processo di crescita, siamo consapevoli tuttavia di essere passati pure attraverso alcuni errori. Nicola? Ha trovato subito la chiave da utilizzare. Il gruppo ligure è valido e ha una rosa completa. L’importante, però, è scendere in campo battaglieri. Il pubblico dovrà darci una grossa mano e le qualità tecniche dovranno venire fuori. Se troveremo squadre chiuse e compatte agiremo di conseguenza. Barrow? Dal punto di vista tattico è pronto, sono stati bravi perfino i nostri calciatori ad accoglierlo al meglio. Mi auspico che mantenga l’umiltà che ha. Destro? Spero che riprenda a segnare dal prossimo incontro. A nome dello staff lo ringrazio, non solo per quello che ci ha dato dal punto di vista umano e professionale, ma anche per essersi sempre messo a disposizione".   Tomiyasu: "Adesso capisco un po' l’italiano, eppure devo ancora migliorare. Quando il mister è con noi è tutto più facile. L’Europa League è ad un passo, dobbiamo lottare per questo obiettivo. I primi due mesi sono stati difficili, ma tutti i miei compagni mi hanno aiutato. Voglio innalzare il livello nella fase di non possesso; abbiamo preso tanti gol e dobbiamo cercare di perfezionare alcuni dettagli. Sabatini ha dichiarato che sono un giocatore da Manchester United? Ora penso solo al Bologna, voglio vincere qui. Al futuro ci penseremo più avanti. Nazionale? Sono orgoglioso che il CT mi stia visionando, per me è un motivo di orgoglio".