Serie A

Le pagelle di Bologna-Sassuolo: Berardi super, Caputo e Djuricic le certezze. Difesa da rivedere

Il Sassuolo ribalta il Bologna al Dall'Ara nel derby emiliano della quarta giornata di campionato. Le pagelle dei neroverdi

Tiziano De Santis
18.10.2020 14:51

L'esultanza dei ragazzi di De Zerbi in Bologna-Sassuolo 3-4 (Profilo social Sassuolo)

Consigli 6: quando viene chiamato in causa fa sempre il suo, come al 49' sul destro a giro di Barrow e all'83' nell'anticipo provvidenziale su Sansone. Incolpevole sui tre gol del Bologna.

Muldur 5: il peggiore di una difesa traballante. Si dimentica spesso e volentieri di coprire e lascia la propria retroguardia in inferiorità numerica come in occasione del gol del 2-1 rossoblu firmato da Svanberg. La diagonale difensiva è pura utopia nell'azione dell'1-0 del Bologna. Dal 61' Ayhan 6: basta poco per fare meglio di Muldur e lui lo fa, coprendo bene gli spazi difensivi e facendosi vedere in avanti quando è possibile.

Chiriches 5,5: non è nella condizione migliore e si vede. Cerca di contenere i movimenti di Palacio, ma gli errori non mancano. Pecca in fase di marcatura in occasione del primo gol del Bologna.

Ferrari 6: il migliore dei centrali difensivi neroverdi. E' l'ultimo ad arrendersi anche quando la propria squadra è sotto di due gol. Sfiora il 3-3 al 67' e il 4-3 al 73': in entrambe le occasioni Skorupski deve impegnarsi per sventare le minacce. Dal 91' Peluso s.v.

Kyriakopoulos 6,5: impiega appena 16' per rendersi pericoloso dalle parti di Skorupski dopo un'ottima azione a convergere verso l'interno. Ha il merito di correre e crederci sino all'ultimo, non è un caso che il gol del definitivo 4-3 in favore dei suoi sia partorito dai suoi piedi in primis e dagli errori di Skorupski e Tomiyasu in secundis.

Locatelli 5,5: abulico e probabilmente stanco dagli impegni in Nazionale. Di lui si ricorda l'eccesso di presunzione nel portare a spasso la sfera in orizzontale, in mediana, al 60'; ne scaturiscono una palla persa in modo banale e il gol del 3-1 rossoblu firmato da Orsolini.

Bourabia 5: se Locatelli non brilla, il franco-marocchino delude. Poco preciso in fase di impostazione e ancor meno determinato in quella difensiva. Si addormenta spesso con la palla tra i piedi. Perde incredibilmente Soriano in occasione dell'1-0 del Bologna, nonostante i minuti siano solo 9. Dal 61' Raspadori 6,5: mixa bene la qualità alla quantità; sfiora il 5-3 al 79' con un gran destro di sinistro deviato in corner da Skorupski e sul finire del match dopo un coast to coast impressionante sventato all'ultimo da Mbaye.

Berardi 7,5: il migliore in assoluto del Sassuolo. La sua è una prestazione perfetta sia in fase di attacco che in quella di copertura. Al 18' pennella l'1-1 dalla distanza con un sinistro a giro di rara precisione. E' il primo dei suoi a sacrificarsi in difesa quando serve, come evidenziato negli ultimi 15' di gioco.

Djuricic 7: impiega più tempo del solito per accendersi, complice anche l'insolita posizione in campo affidatagli da mister De Zerbi. Tutte le azioni pericolose dei neroverdi partono dai suoi piedi. Fulmineo e freddo, al 64', nel tagliare fuori Tomiyasu con un grande inserimento senza palla e nel realizzare il momentaneo 2-3 neroverde. Dall'81' Obiang s.v.

Traorè 5: decisamente non in partita. La posizione defilata sulla sinistra non è quella più congeniale alle sue caratteristiche. Dal 61' Lopez 6,5: non impiega molto per ambientarsi all'esordio in Serie A e a mostrare le ottime qualità tecniche più volte evidenziate, in conferenza, da De Zerbi.

Caputo 7: si sbatte tanto nel primo tempo ma con pochi risultati. Sale in cattedra nella seconda frazione di gara: al 64' manda in porta Djuricic con un assist al contagiri, sei minuti più tardi firma il 3-3 anticipando Hickey sulla svirgolata imprecisa di Palacio in area e battendo Skorupski di testa.

De Zerbi 6,5: il primo tempo messo a referto dai neroverdi non è la fotografia del suo credo calcistico. Bravo a ricomporre il miglior Sassuolo nella ripresa.

Commenti

Champions League, ecco le gare trasmesse in chiaro da Mediaset
LBASerieA, la Fortitudo non concretizza nel finale, Sassari vince al fotofinish