Inzaghi: "Destro e Santander solo a partita in corso. Donsah sta bene"

Francesco Livorti
21.12.2018 17:26
Domani il Bologna farà visita al Parma. Senza Poli e Pulgar Inzaghi ridisegna il centrocampo. In attacco dubbio Palacio-FalcinelliÈ un Filippo Inzaghi determinato quello che si è presentato in sala stampa nel tardo pomeriggio di oggi. Dare continuità alla prova con il Milan: è questo il messaggio del mister. "Martedì abbiamo disputato un grande incontro, persino nella fase difensiva". Contro i ducali chance dal primo minuto per Falcinelli? "Palacio o domani o mercoledì riposerà; davanti ho l’imbarazzo della scelta". Destro? "Lo vedo bene; al Tardini può pure entrare. Mi è dispiaciuto concederli solo pochi minuti nella precedente sfida; il terzo cambio pone le sue radici negli istanti finali. Nel 3-5-2 usufruiamo di una punta veloce ed un centravanti di peso. Difficilmente possiamo intravvedere Mattia e Santander insieme al fischio d’inizio, a partita in corso, invece, è un’opzione plausibile". Donsah? "È una settimana che è tornato a regime. Sarà il nostro acquisto di gennaio. Il ghanese tuttora ha circa mezz’ora nelle gambe". Dzemaili è in corsa per un posto da titolare? "Blerim è fondamentale per noi. In mezzo al campo c’è solo la defezione di Poli, out per un'infezione all’unghia dell’alluce del piede sinistro". I pericoli numero uno dei crociati sono Gervinho e Inglese: come si fermano tali giocatori? "Sono due atleti forti. Desidero fare altresì i complimenti a D’Aversa. Noi, però, necessitiamo di punti in graduatoria più di ogni altro aspetto. I tifosi ci danno un considerevole aiuto: nella testa dei ragazzi deve scattare un senso di dovere".

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Torino, con il Sassuolo l'occasione per sfatare il tabù del gol: out Sirigu, c'è Iago