Serie A

Maldini: "Voglio guadagnarmi rispetto anche da dirigente. Si è creata una particolare magia"

Parla il dirigente rossonero

Vincenzo Pennisi
13.11.2020 22:04

Ivan Gazidis e Paolo Maldini (Ph. Twitter)

L'ex bandiera del Milan, Paolo Maldini, ha parlato a Radio 105 della stagione in corso e del suo passato: "Mi porto dietro un sacco di storia e di rispetto. Ora mi devo guadagnare un altro tipo di rispetto, ma sempre attinente allo sport e al Milan. Mi appassiona. Considerare il calciatore come lavoratore è difficile. Ma anche da dirigente sei partecipe alle gioie e alle sofferenze della squadra. L’inserimento non è facile, ci vuole tempo e purtroppo viviamo in una società frenetica. Non ho mai avuto paura però di provarci. Come in tutte le magie c’è un segreto, che non scopriremo mai. C’è tanto lavoro dietro e c’è un’idea di gioco e della proprietà, con una squadra economicamente sostenibile e se possibile autofinanziabile. Il Coronavirus? Non ci ha aiutato. Al di là di questo, faccio sempre le cose con la mentalità milanista: ovvero quella di dare spettacolo e gioia ai tifosi".

Commenti

Eleven Sports gratis, Serie C gratuita per tutto il mese di novembre
Benevento, Dabo: "Il razzismo è un problema da affrontare, ma in Italia non tutti lo sono"