Serie A

Pioli: "Il derby non è decisivo per lo scudetto. Ibra o Lukaku? Mi tengo Ibra"

Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con l'Inter al vertice: "Servirà compattezza difensiva"

Gabriele Grimaldi
20.02.2021 16:58

Stefano Pioli (Ph.Twitter)

L'allenatore del Milan Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del derby al vertice contro l'Inter. Queste le dichiarazioni riprese dalla Gazzetta dello Sport.

GIOCARE AD ALTO LIVELLO - "Non siamo riusciti ad alzare il livello del gioco sia qualitativamente sia tecnicamente e anche la fase difensiva non è stata solida. Con l’Inter servirà attenzione, dovremo essere determinati e corti, con i reparti vicini. Ovvero più lucidi e precisi. Chi avrà più compattezza difensiva, avrà anche più possibilità. Il nostro obiettivo è giocare una partita di alto livello.

MANDZO E BENNACER OUT - "Mandzukic ha una lievissima lesione muscolare: per lui come per Bennacer confido si tratti di un’assenza breve".

IBRA VS LUKAKU - "Mi tengo Ibra tutta la vita. Ciò che è successo sarebbe stato meglio non vederlo, per domani prevedo duelli e scontri, com’è normale che sia, ma ci sarà sicuramente anche grande rispetto".

DERBY NON DECISIVO - "È una partita molto importante, però non la ritengo decisiva per le sorti del campionato. Poi ce ne saranno ancora parecchie. Comunque posso assicurare che le ultime due partite non ci hanno tolto né convinzione, né forza e né le certezze costruite con un lungo percorso. Anzi, ci hanno fatto capire ancora di più cosa serve per restare a certi livelli. Un pareggio? Se approcci una partita pensando che un pari ti può stare bene, sei più vicino alla sconfitta che alla vittoria. È una mentalità che non ci appartiene, anche perché abbiamo la possibilità di mettere in difficoltà l’avversario".

Commenti

Serie A, Sky o DAZN? Calendario e programma tv della 25^ giornata di campionato
Coronavirus, un altro giocatore del Torino è positivo