Serie A

Cassano difende Spalletti: "Fischi a Roma? Una vergogna. Tra venti anni Totti sarà dimenticato"

L'ex Antonio Cassano parla dei fischi ricevuti da Spalletti durante Roma-Napoli e manda una frecciatina a Totti

Giuseppe Biscotti
26.10.2021 16:57

Ospite fisso della Bobo TV sul canale Twitch di Christian Vieri, l'ex giallorosso Antonio Cassano ha commentato senza peli sulla lingua il trattamento ricevuto da Spalletti nell'ultima sfida Roma-Napoli: "È una vergogna. Un allenatore che ha amato Roma, ama Roma, e ha fatto delle cose divine. L'hanno fischiato perché ha fatto smettere Totti. Per me è uno scandalo e lo dico a malincuore perché li mi amavano. Tutto è venuto fuori perché Spalletti non faceva giocare il ‘pupo', a cui io voglio bene. Ma se oggi, a 45 anni, gli chiedi di giocare lui risponde di poter fare ancora la differenza. Spalletti faceva le scelte, è ingiusto il comportamento avuto con lui. Non meritava fischi ma ovazioni".

LEGGI ANCHE: La Russa durissimo: "Inter-Juventus? Furto senza destrezza. Contro i bianconeri succede sempre"

Cassano continua: "Tra 20 anni Totti sarà dimenticato, in eterno saranno ricordati i Maradona, i Messi, i Cruijff. C'è stato il periodo di Bruno Conti, poi di Totti e ora c'è Pellegrini, che forse giocherà nella Roma per 20 anni e vincerà uno Scudetto. Ragazzi, si cambia".

 

 

 

Dove vedere Drag Race Italia, streaming gratis e diretta tv reality show Netflix o Sky?
Ufficiale: sfuma il ritorno di Sky. I diritti tv della Serie A restano a DAZN