Diritti tv (ph. Calcio e Finanza)
Serie A

La Superlega è destinata a rivoluzionare il mondo del calcio, cosa succede con i diritti TV?

Tante le questioni sollevate con l'annuncio della creazione di una Superlega, tra cui quella relativa ai diritti TV

Ludovica Carlucci
20.04.2021 11:45

Diritti TV  Superlega - Tante le questioni sollevate con l'annuncio della creazione di una Superlega, una nuova competizione calcistica infrasettimanale alla quale parteciperanno in totale 20 club, 15 di diritto in quanto fondatori e 5 da stabilire con un meccanismo di qualificazione dai campionati nazionali. Una di queste questioni riguarda anche i diritti televisivi.

I diritti TV  e l'avvento della Superlega, cosa cambia?

Bisogna capire a chi saranno assegnati. Il Corriere dello Sport sostiene che potrebbe vincere DAZN, secondo il noto quotidiano una delle piattaforme a favore della Superlega nonostante la smentita ufficiale arrivata attraverso un comunicato: "Né Dazn né Mr. Blavatnik sono in alcun modo coinvolti o interessati ad entrare nelle discussione relative alla costituzione di una Superlega e che nessuna conversazione in questa direzione ha avuto luogo". 

Financial Times, principale giornale economico-finanziario del Regno Unito, ha spiegato: "Gli organizzatori della Super League hanno tenuto le prime discussioni con le emittenti riguardo la competizione cercando di assicurarsi accordi con società del calibro di Amazon, Facebook, Disney e Sky, di proprietà di Comcast, che potrebbero aumentare i ricavi annuali sino 4 miliardi di euro all'anno. Questo è circa il doppio dell'importo guadagnato dalla Champions League".

Commenti

Sky, persi oltre 400.000 abbonati nel 2020. Gli italiani in fuga dalla pay tv?
Assemblea di Lega, la risposta di Agnelli fa infuriare i presenti: "Tanto vinciamo sempre noi da 80 anni"