Serie A

Sassuolo, De Zerbi: "Complimenti ai miei ragazzi. Non dobbiamo accontentarci, bisogna essere ingordi e vincere"

Sassuolo, De Zerbi elogia la squadra e fissa il prossimo obiettivo per diventare grandi

Tiziano De Santis
16.07.2020 00:45

Roberto De Zerbi (ph. Zimbio)

Dopo aver conquistato un ottimo punto contro la Juventus, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi ha elogiato i suoi ragazzi ai microfoni di Sky Sport: "Dispiace perché oggi avremo meritato la vittoria, con la Lazio potevamo vincere con più di un gol di scarto. Questo è il nostro margine di crescita più grande. Se noi l'anno prossimo entreremo contro la Juve rispettandoli, ma senza toglierci convinzioni e consapevolezza, potremo fare bene. Siamo riusciti a mettere sotto anche la capolista. Abbiamo subito gol per nostri demeriti. Negli spogliatoi, i ragazzi erano felici per la prestazioni ma allo stesso tempo tempo dispiaciuti. Mi dà fastidio quando si cerca di descrivere il lavoro di una persona con uno slogan. Io ci butto studio, vorrei lo facesse anche chi parla di calcio. Non vorrei essere presuntuoso, dobbiamo diventare ingordi. Queste partite le dobbiamo vincere, soprattutto se hai di fronte la Juve. Non dobbiamo accontentarci. Il gioco lo facciamo per arrivare meglio al risultato, anche noi viviamo di risultati. La squadra che più mi impressiona è l'Atalanta per la mentalità e il coraggio, è sempre difficile da affrontare. Anche a Bergamo abbiamo fatto bene, meritavamo qualcosa in più. La Juve, però, rimane un gradino sopra, da un momento all'altro ti mettono dentro Dybala e Douglas Costa, noi con umiltà ci siamo messi a 5 dietro. Se non avessimo preso tre gol stupidi avremmo parlato di un gran risultato".

 

Commenti

Edicola IPG: le prime pagine dei quotidiani del 16 luglio
Milan-Parma 3-1: i rossoneri vincono in rimonta e agganciano il Napoli | Video