Serie A

La Juventus riparte da Lecce per difendere il primato. Ampio turnover per Sarri

Francesco Perna
25.10.2019 15:11
La Juventus farà visita ad un Lecce che fino ad ora ha sempre perso al Via del Mare. Il tecnico bianconero dovrà gestire al meglio l'energie Archiviata la vittoria in Champions League contro il Lokomotiv Mosca, per la Juventus è tempo di concentrarsi al campionato, che da qui fino alla sosta per gli impegni delle Nazionali, vedrà ben quattro turni di campionato, che culmineranno con le sfide contro Torino e Milan. Impegno da non sottovalutare per la Juventus capolista. Lecce può essere una trappola e dopo gli sforzi di Champions c’è da verificare lo stato di stanchezza di qualcuno. Potrebbe subito rivedersi Buffon in porta mentre in difesa De Sciglio si candida per un posto a sinistra con Danilo pronto ad essere titolare a destra. In mezzo al campo cercano spazio Rabiot ed Emre Can mentre Ramsey non è ancora perfettamente recuperato. L’obiettivo di Douglas Costa è di tornare a disposizione subito mentre in avanti la sorpresa potrebbe essere Ronaldo che molto probabilmente sarà ‘vittima’ del turnover in uno dei due prossimi impegni dei bianconeri. In casa salentina Imbula era l’unico indisponibile la settimana scorsa ma in questi giorni il centrocampista è tornato sul campo d’allenamento con il resto dei compagni. Difficile chiaramente pensarlo subito titolare ma possibile che venga eventualmente utilizzato a gara in corso. Meccariello è recuperato (a inizio settimana aveva lavorato a parte) mentre Farias ha continuato l’allenamento personalizzato. Davanti pochi dubbi: Babacar, Falco e Mancosu ci sarnno dall’inizio. In mezzo cerca la titolarità Petriccione.In Serie A Lecce e Juventus si sono affrontate complessivamente in 30 occasioni: bilancio nettamente favorevole ai bianconeri, che hanno conquistato 19 vittorie a fronte di 4 successi del Lecce e 7 pareggi. Le reti della Juve sono 60, più del doppio di quelle dei salentini (26). In Puglia i guallorissi hanno vinto in tre appuntamenti, con altrettanti pareggi e nove vittorie bianconere. Tra le quattro squadre affrontate almeno 15 volte in casa (Roma, Milan, Inter e Juventus) i giallorossi hanno però la percentuale di successi più alta (20%). Dato confortante per la squadra di Fabio Liverani, che ha ottenuto i suoi sette punti in questo campionato in trasferta: solo l’Atalanta, con 9, ha una differenza più ampia di punti raccolti fuori casa rispetto a quelli ottenuti in casa. Nelle 17 partite giocate contro i pugliesi nel XXI secolo, la Juve ha però perso appena due volte, conquistando 10 successi con cinque pareggi a completare il parziale. L'ultimo precedente al Via del Mare coincide però con una vittoria del Lecce: 20 febbraio 2011, 2-0 grazie alle reti di Mesbah e Bertolacci. L'ultima vittoria bianconera è uno 0-1 dell'8 gennaio 2012 (che coincide anche con il precedente più fresco tra le due squadre in Puglia) con rete decisiva di Alessandro Matri. L'ultimo pareggio è del 21 dicembre 2003: 1-1 deciso dalle reti di Konan per i pugliesi e Trezeguet per gli ospiti. Nella trasferta leccese saranno vietati cali di concentrazione. In questo scorcio di stagione la truppa di Sarri ha dimostrato ottimi progressi, ma contro le cosiddette medio-piccole ha spesso faticato. Sarà importante l'approccio e potrebbe essere l'occasione per qualcuno (vedi Emre Can), di poter essere ancora al centro del progetto. Lecce (4-3-1-2) probabile formazione: Gabriel; Meccariello, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar. All. Fabio Liverani Juventus (4-3-1-2) probabile formazione: Buffon; Danilo, Bonucci, Demiral, De Sciglio; Can, Pjanic, Rabiot; Bernardeschi; Higuain, Dybala. All. Maurizio Sarri

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Consigli Fantacalcio - 9ˆgiornata 2019-20