Orsolini-show in Coppa Italia: il Bologna batte il Crotone e passa il turno

Marco Vigarani
04.12.2018 19:53
Il Bologna passa il turno battendo 3-0 il Crotone. A segno due volte uno scatenato Orsolini e Falcinelli: negli ottavi ci sarà la sfida contro la Juventus Nel momento peggiore della stagione e dell'esperienza del Bologna di italoamericano, arriva la Coppa Italia. Nonostante i proclami di inizio anno, la sfida al Crotone risulta più un fastidio che un'opportunità che però Inzaghi si gioca non solo con le seconde linee: vanno infatti in campo Calabresi (squalificato per il campionato), Poli e Santander nel 3-5-2 battezzato per cercare di affondare la già traballante squadra di Oddo.Nel gelo di un Dall'Ara praticamente deserto è Falcinelli il primo a cercare il gol con un tiro che si spegne di poco a lato al 3', imitato poco dopo da Poli di testa per un Bologna più propositivo dell'avversario anche se non certamente scintillante. Al quarto d'ora è incredibilmente Santander a togliere dalla porta crotonese il tiro a botta sicura dello stesso centrocampista ex Milan dopo un'azione insistita mentre gli avversari sono tutti in qualche cross teso che non impegna Da Costa. Il portiere brasiliano però ringrazia l'inesperienza di Zanellato che al 28' manda di poco a fuori un'occasione clamorosa dal cuore dell'area: la migliore della gara a cui Mbaye risponde con un'incornata pregevole che non trova di poco la porta. Tocca poi a Falcinelli mangiarsi il vantaggio al 35' come Santander pochi istanti dopo a causa di una caviglia acciaccata pochi minuti prima da un pestone di Aristoteles. Gonzalez cerca poi gloria di testa senza trovarla ed allora serve la caparbietà di Orsolini per trovare il vantaggio: Poli lo serve in profondità, Cordaz gli nega il gol sul primo tentativo ma il secondo si infila nell'unico angolo disponibile e gonfia la rete. Bologna quindi faticosamente ma meritatamente in vantaggio all'intervallo.El Ropero però non ce la fa a proseguire e così dall'inizio della ripresa entra in campo Palacio mentre invece la prima carta di Oddo è Curado al posto di Marchizza. Il Bologna dopo una decina di minuti torna a farsi vedere in area con un pallone velenoso su cui non trovano la deviazione vincente nell'ordine Falcinelli, Gonzalez e Mbaye ma è questione di pochi istanti ed arriva comunque il raddoppio. Tocca all'ex di turno Falcinelli spizzare la punizione tagliata di Orsolini e depositarla nel sacco alle spalle di Cordaz anche se poi non si lascia andare all'esultanza nel rispetto dei tifosi calabri. Oddo inserisce quindi Tripicchio al posto di Aristoteles ma è ancora Orsolini-show con una traversa colpita dal giovane attaccante ed allora arriva anche l'ultima scelta del tecnico ospite con Budimir al posto di Simy. Non c'è nulla da fare però: Orsolini è on fire e segna anche il tris con un magico sinistro a giro prima di lasciare il campo per la meritata standing ovation. Entrano Dzemaili e Okwonkwo nel finale ma la gara è ormai finita da tempo. Non è il segnale di una crisi superata, ma il Bologna riesce comunque a fare il proprio dovere superando un Crotone imbarazzante grazie alla classe di Orsolini. Il ragazzo di proprietà della Juventus mostra di poter essere elemento prezioso se non imprescindibile in una squadra che, come noto, difetta clamorosamente di qualità. Il turno di Coppa Italia è superato, la sfida alla Juventus in cassaforte: ora tocca alla partita della vita di Empoli.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Juve: contro l'Inter sarà un'altro esame da non fallire