Serie A

Serie A, 37^ giornata: la presentazione dei match di campionato

Presentazione, numeri, curiosità e statistiche sulla 37^ giornata di Serie A

Francesco Perna
10.05.2021 21:15

La Serie A è giunta alla 37 ^ giornata: ecco tutto quello che c'è da sapere su questo turno di campionato.

Genoa-Atalanta, sabato 15 maggio, ore 15
Incontro numero 74 in Serie A tra le due squadre e situazione generale di leggero vantaggio per i rossoblù, che hanno vinto in 26 occasioni contro i 23 successi nerazzurri (24 i pareggi). L'Atalanta, però, ha perso solo una delle ultime 10 partite giocate contro il Genoa, conquistando nel parziale 7 successi e 2 pareggi. Inoltre, di recente, per la squadra di Gasperini buona tradizione in casa del Genoa, dove sono arrivati ​​4 successi nelle ultime 5 trasferte. Qualora vincesse, l'Atalanta in questo campionato eguaglierebbe il record di vittorie esterne (11) stabilito nella passata stagione. Partita sempre speciale per Gasperini, che ha esordito in A come allenatore proprio con il Genoa, club con il quale ha collezionato più panchine nel torneo (232).

Spezia-Torino, sabato 15 maggio, ore 15
Scontro inedito a La Spezia tra le due squadre in Serie A: l'unico precedente è quello dell'andata, il pareggio 0-0 in casa del Torino. Sfida decisiva in chiave salvezza, entrambe le squadre (il Toro con una gara in meno) hanno attualmente quattro punti di vantaggio sul terzultimo posto occupato dal Benevento. I granata, reduci dal pesante 7-0 interno contro il Milan, non hanno vinto nessuna delle ultime 5 partite giocate contro squadre neopromosse in Serie A.

Juventus-Inter, sabato 15 maggio, ore 18
Un derby d'Italia decisivo soprattutto per la Juventus, che contro i campioni d'Italia di Antonio Conte ha assolutamente bisogno di una vittoria per mantenere vive le speranze di qualificazione alla prossima Champions League. L'Inter, che ha già vinto 2-0 all'andata, in caso di successo vincerebbe due partite consecutive in A contro i bianconeri per la prima volta dal 2003/04 e, qualora non subisse gol, manterrebbe la porta inviolata in entrambe le gare contro la Juve per la prima volta dal 1994/95. I nerazzurri non sono mai andati in rete allo stadio nelle ultime 5 trasferte e l'ultimo successo esterno risale al novembre 2012 (1-3). La Juve ha subìto gol in tutte le ultime 13 partite stagionali: potrebbe arrivare a 14 per la prima volta dal 1955. I bianconeri, reduci dallo 0-3 contro il Milan,

Roma-Lazio, sabato 15 maggio, ore 20:45
Derby di Roma numero 154 in Serie A: i precedenti sorridono ai giallorossi, che hanno vinto 54 volte contro i 39 successi biancocelesti (60 pareggi). La Roma però non vince da quattro derby contro la Lazio in Serie A e per i giallorossi questa è la striscia più lunga di gare senza successo nella competizione dal 1998 (8 in quella circostanza). La Lazio, che ha vinto 3-0 all'andata, potrebbe vincere due derby di fila per la prima volta dal 2012 e mantenere la porta inviolata per due derby consecutivi per la prima volta dal 2006/07. Momenti differenti per le due squadre: la Roma ha perso 4 delle ultime 6 partite in Serie A, la Lazio ne ha vinte 8 delle ultime 10 nella competizione. Sarà anche la sfida tra Dzeko e Immobile: il bosniaco, dopo aver segnato in entrambi i primi due derby giocati contro la Lazio, ha poi messo un segno una sola rete nelle successive 9 gare contro i biancocelesti; Ciro, arrivato a quota 150 reti in tutte le competizioni con la Lazio, ha segnato 4 gol nel derby del campionato contro la Roma: meglio di lui solo Rocchi (5) e Piola (6).

Fiorentina-Napoli, domenica 16 maggio, ore 12:30
Il Napoli ha assoluto bisogno dei tre punti per ipotecare la qualificazione alla prossima Champions. Gli azzurri hanno vinto 6-0 all'andata e potrebbero trovare due successi stagionali contro la viola per la prima volta dal 2014/15. La Fiorentina, tra l'altro, di recente non ha una buona tradizione contro gli azzurri: appena 3 vittorie negli ultimi 21 incroci in Serie A (poi 8 pareggi e 10 sconftte). Soltanto uno, invece, il successo al Franchi nelle ultime 11 uscite contro il Napoli, quello dell'aprile 2018 (3-0), poi 5 pareggi e 5 vittorie azzurre. Attenzione a Bonaventura e Insigne: il Napoli è la vittima preferita del centrocampista viola, che ha già messo un segno 5 gol contro questo avversario; la Fiorentina è la squadra contro la quale il capitano azzurro ha segnato di più in Serie A (8 gol).

Benevento-Crotone, domenica 16 maggio, ore 15
Sfida numero 4 in Serie A tra le due squadre, non è mai uscito il segno X: nei precedenti, 2 vittorie del Crotone e un successo del Benevento. La squadra di Inzaghi cercherà un successo per restare aggrappata alle speranze di salvezza, mentre gli uomini di Cosmi sono già retrocessi. Il Benevento è la squadra che ha segnato meno nel girone di ritorno (15 gol) e in questo campionato non vince in casa dallo scorso dicembre contro il Genoa: da allora, nelle gare interne solo 4 pareggi e 7 sconfitte per i giallorossi. Il Crotone è reduce dal successo sul Verona e cerca la seconda vittoria di fila in Serie A per la prima volta dall'aprile 2018. Il Crotone inoltre ha subìto 91 gol in questo campionato, eguagliando il record negativo stabilito dal Casale nella stagione 1933/34 .

Udinese-Sampdoria, domenica 15 maggio, ore 15
Leggermente in vantaggio nei precedenti, la Sampdoria ha vinto tutte le ultime 4 sfide in Serie A contro l'Udinese e contro nessuna altra squadra i blucerchiati hanno una striscia vincente aperta più lunga. Le due squadre non pareggiano in campionato dal maggio 2017: da quel momento 5 vittorie della Samp e 2 dell'Udinese. Nelle ultime 5 gare interne, i bianconeri di Gotti hanno ottenuto un solo punto: l'Udinese non rimane a secco di vittorie in casa per 6 partite dallo scorso luglio, quando ottennero 4 punti in 7 gare. La Sampdoria, che nella scorsa stagione ha vinto 3-1 a Udine, potrebbe trovare due successi esterni di fila contro i friulani per la prima volta dal 1997.

Parma-Sassuolo, domenica 16 maggio, ore 18
Il Parma è nettamente in vantaggio nei 9 precedenti: 5 vittorie gialloblù contro i 2 successi del Sassuolo (2 i pareggi). Al Tardini, inoltre, non è mai arrivato un pareggio tra le due squadre. Il Parma è ridotto da 7 sconfitte consecutive: è la prima volta nella sua storia in Serie A. La squadra gialloblù ha inoltre il peggior rendimento all'interno di questo campionato con 11 punti. Il Sassuolo arriva da 3 vittorie esterne consecutive e va a caccia del quarto di fila, come già accaduto in questo campionato tra settembre e novembre.

Milan-Cagliari, domenica 16 maggio, ore 20:45
Vantaggio schiacciante dei rossoneri nei 77 precedenti in Serie A: 43 vittorie del Milan, 26 pareggi e solo 8 successi del Cagliari. Nelle ultime 34 sfide di Serie A i sardi hanno ottenuto una sola vittoria contro i rossoneri (2-1 nel maggio 2017). Quella rossoblù è la squadra contro quale il Milan ha la striscia di vittorie interne consecutive più lunga in Serie A (15). Il Cagliari è inoltre la squadra contro quale Stefano Pioli ha vinto più partite da allenatore in Serie A: 10 su 18 (poi 4 pareggi e 4 sconfitte).

Verona-Bologna, lunedì 17 maggio, ore 20:45
Sostanziale equilibrio tra le due squadre nei precedenti (10 vittorie del Verona, 14 del Bologna e 19 pareggi), ma i gialloblù non vincono in Serie A contro gli emiliani dal 2016. La squadra di Mihajlovic non perde al Bentegodi da cinque trasferte: l'ultimo ko risale al maggio 2001. Gli uomini di Juric non vincono in campionato da 7 gare e lo stesso vale per le partite interne in Serie A: l'ultimo successo al Bentegodi risale a febbraio contro il Parma. Questa è la serie più lunga di gare in casa senza vittorie dal 2016. Il Bologna ha vinto soltanto 3 delle ultime 22 trasferte in Serie A: completano il parziale 6 pareggi e 13 sconfitte. 

 

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Le pagelle di Coppa Italia, Milan-Juventus: Rebic sblocca e Cristiano salva al 90’