Calciomercato

Sarri vuole Insigne: l'amicizia con Immobile la carta vincente?

L'ormai prossimo tecnico biancoceleste vorrebbe portare a Roma il suo pupillo napoletano

Andrea Riva
05.06.2021 13:50

 Lorenz Insigne

Per Maurizio Sarri ormai è tutto fatto, si aspetta solamente l'ufficialità con la firma che avverrà nelle prossime ore, ma da rumors fondati di mercato, il tecnico toscano ha chiesto al presidente Claudio Lotito uno sforzo per arrivare a Lorenzo Insigne, che con lui al Napoli ha disputato i campionati migliori.

Presumibilmente per portare a casa il capitano del club partenopeo bisognerà vendere uno dei pezzi pregiati (Correa?) ma la Lazio potrebbe approfittare soprattutto dell'amicizia dell'attaccante con il capitano Ciro Immobile cominciata dai tempi di Pescara e che potrebbe essere la carta vincente. Entrambi napoletani veraci e grandi amici fuori dal campo, potrebbero comporre una coppia da sogno e ben assortita che si è vista già ieri nell'amichevole dell'Italia del ct Roberto Mancini vinta 4-0 contro la Repubblica Ceca a Bologna. I due hanno dimostrato di avere grande feeling e sono stati tra i migliori in campo con una rete e un assist ciascuno.

I club biancoceleste potrebbe anche approffitare del fatto che ad Insigne nel 2022 scadrà il contratto e il rinnovo tarda ad arrivare: il classe '90 chiede un ingaggio da cinque milioni a stagione più bonus, ma il presidente Aurelio De Laurentiis vorrebbe invece confermare i 4.5 annui. Dunque Lotito potrebbe inserirsi in questa spaccatura, magari spalmando su più anni l'ingaggio con l'eventuale aggiunta di bonus legati a presenze, gol, assist e risultati di squadra.

Per la squadra romana sarebbe un grandissimo colpo da novanta perchè oltre a raffozzarsi nel reparto offensivo, indebolirebbe di conseguenza una sua diretta concorrente per la prossima stagione: i tifosi biancocelesti possono cominciare veramente a sognare?

Lorenzo Insigne, le suo migliori giocate stagionali

Commenti

Ciclismo, l'incredibile retroscena su Jan Ullrich: "Prima delle corse metteva la nutella nel microonde e..."
Pedullà sicuro: "Messias? Scatto forte e pole del Toro. Fissato il vertice"