Il Var Gonfiato

In Milan-Atalanta grave errore di Doveri: Biglia andava espulso!

Il fischietto romano, uno dei migliori in stagione, sbaglia nell'episodio del rigore per l'Atalanta

Francesco Sampirisi
25.07.2020 14:55

Daniele Doveri (ph. zimbio)

MILAN - ATALANTA (1-1): Arbitro Doveri di Roma 1 (Schenone - Vivenzi), IV° Manganiello, VAR: Mariani, AVAR: Ranghetti.

Doveri è l’arbitro che quest’anno mi ha stupito in meglio, cresciuto parecchio e Rizzoli lo ha spesso impegnato in gare di notevole difficoltà e come giusto che sia premiato anche con la finale di Coppa Italia e da lui non mi aspettavo che al 24’, richiamato da Mariani al VAR, vada a rivedere l’azione assegnando il giusto penalty all’Atalanta ma non espelle l’argentino Biglia reo di un’entrata violenta e pericolosa su Malinovsky dentro area di rigore rossonera.

Ho rivisto diverse volte l’episodio, come lo stesso ha fatto Doveri, e si evince benissimo dal volto del milanista l’intenzione di fare male all’avversario e questi sono gli episodi che pretendo dalla tecnologia e non il dito sfiorato dal pallone oppure punire con un calcio di rigore l’involontarietà. Senza se e senza ma: BIGLIA ANDAVA ESPULSO!!!

Poi c’è un’altra beffa visto che l’episodio è stato valutato dal direttore di gara. Il giudice sportivo non può fare altro che prendere per buono quello che l’arbitro ha redatto nel suo rapporto di gara, anche questa è una nota stonata che va corretta.

Per quanto riguarda la gara, Milan e Atalanta sono le due compagini imbattute dall’inizio del campionato post covid e ieri hanno dato vita ad una buona partita con i nerazzurri più pericolosi in avanti. Sono però i padroni di casa che passano al 14’ con una magistrale punizione del solito Calhanoglu che supera Gollini piazzando la sfera sotto il sette alla sinistra del portiere. L’Atalanta reagisce e dopo 10’ ha dagli undici metri, con l’episodio sopra descritto, la possibilità di pareggiare con Malinovsky lo stesso che ha subito il fallaccio, ma Donnarumma para.

Al 34' i bergamaschi trovano il pareggio con Zapata dopo una percussione di Freuler, un rimpallo favorisce il centravanti della Dea che batte il portiere milanista.

Commenti

Crotone, Vrenna: “Abbiamo mostrato come si possono ottenere risultati con la programmazione”
Atalanta a rischio per Mbappé: il comunicato del PSG