Serie A

Orsato perfetto in Juventus-Napoli, giornata positiva per Doveri

Francesco Sampirisi
02.09.2019 15:07
La 2^ giornata è stata favorevole agli arbitri bravi a non sbagliare. Spettacolo in tutte le gare, calcio all'inglese con difese larghe e attacchi micidialiBOLOGNA - SPAL (1-0): Arbitro Di Bello di Brindisi (Di Iorio – Gori), IV° Rapuano, VAR: Fabbri, AVAR: Giallatini. Il derby emiliano va al Bologna nei minuti di recuperi e grande tributo del Dall’Ara per Mihajlovic, anche questa volta in panchina.Berisha, in splendida serata, non può nulla al 93’ sul colpo di testa di Soriano che sblocca il risultato. L’unico episodio degno di nota si segnala al 55’: Cionek ferma con il braccio in area ferrarese una giocata di Sansone. Fabbri al VAR richiama l’arbitro pugliese a rivedere l’azione e dopo alcuni minuti non assegna il penalty ai rossoblù. Rivedendo l’episodio, il tocco c’è e per il mio modesto parere, i due giocatori sono vicinissimi e sembra un tocco del tutto involontario ma visto i rigori assegnati la settimana scorsa.. MILAN - BRESCIA (1-0): Arbitro Abisso di Palermo (Bottegoni - Villa), IV° Pezzuto, VAR: Manganiello, AVAR: Peretti. Il Milan assapora la prima vittoria in questo campionato dominando i bresciani. Una gara caratterizzata dai troppi gialli senza episodi di rilievo. JUVENTUS - NAPOLI (4-3): Arbitro Orsato di Schio (Manganelli - Costanzo), IV° Pasqua, VAR: Irrati, AVAR: Schenone. Un’ora strepitosa dei bianconeri ma che sul 3 a 0 subiscono una rimonta clamorosa dei partenopei. Una gara bellissima, spettacolare, con grossi svarioni difensivi (o forse sono troppo bravi gli attaccanti), decisa al 92’ da una sfortunata autorete di Koulibaly. Una nota per il direttore di gara Orsato: semplicemente perfetto. LAZIO - ROMA (1-1): Arbitro Guida di Torre Annunziata (Carbone - Bindoni), IV° Rocchi, VAR: Mazzoleni, AVAR: Vivenzi. Partita spettacolare è dire poco: pali, traverse (5 in nei primi 26’ di gioco), 2 reti, un gol annullato al 93’ (giustamente), Guida ha avuto il suo buon da fare (ha diretto bene) in un derby pirotecnico. 17’: calcio di rigore per la Roma per un fallo di mano in area laziale di Milinkovic-Savic (braccio decisamente largo) e visto le nuove direttive, il rigore ci sta tutto. 93’: Lazio in rete con Lazzari, ma l’assistente Bindoni vede bene e segnala un fuorigioco di Jony su passaggio di Correa. Guida, con qualche secondo di ritardo, annulla.ATALANTA - TORINO (2-3): Arbitro Doveri di Roma 1 (Galetto - Fiorito), IV° Dionisi, VAR: Calvarese, AVAR: Ranghetti. I granata, dopo la delusione in Europa League costata l’eliminazione, si rifanno al Tardini di Parma conquistando 3 punti d’oro ai danni dei nerazzurri nonostante abbiano fatto di tutto per rimediare il risultato. Un solo episodio con De Silvestri in area granata, il pallone impatta sul suo braccio ma quest’ultimo è ben attaccato al corpo. Bravo Doveri in giornata positiva. GENOA – FIORENTINA (2-1): Arbitro Giacomelli di Trieste (Tolfo - Mondin), IV° Abbattista, VAR: Banti, AVAR: Liberti. Grande prestazione dei liguri che abbattono la Fiorentina al Marassi. La squadra di Montella non riesce ancora a trovare un punto in questo inizio di campionato. 76’: molti i dubbi nell’assegnazione del calcio di rigore ai viola; il brasiliano Dalbert entra in area genoana anticipando Romulo che rimane fermo, il viola cade senza che il difensore lo tocchi. Giacomelli, nonostante sia a due passi, decreta il penalty trasformato da Pulgar. LECCE - VERONA (0-1): Arbitro Sacchi di Macerata (Di Vuolo – Colarossi), IV° Prontera, VAR: Giua, AVAR: De Meo. Nulla da segnalare nella vittoria scaligera a Lecce. SASSUOLO – SAMPDORIA (4-1): Arbitro Pairetto di Nichelino (Caliari – Mastrodonato), IV° Maggioni, VAR: Chiffi, AVAR: Cecconi. Di Francesco e la sua Sampdoria non riescono ad avere il passo da A, travolti dal Sassuolo al Mapei Stadium di Reggio Emilia e da un Berardi travolgente (tripletta). 45’: Pairetto fa benissimo ad espellere Vieira per un’entrata decisamente insensata ai danni di Peluso a centrocampo e addirittura fuori dal terreno di gioco. 66’: la Sampdoria segna su calcio di rigore con Quagliarella. Netto il fallo su Ekdal appena entrato in area emiliana commesso da Duncan CAGLIARI - INTER (1-2): Arbitro Maresca di Napoli (Del Giovane – Lo Cicero), IV° Marinelli, VAR: Fabbri, AVAR: Preti. L’Inter espugna la Sardegna Arena di Cagliari, con una prestazione non convincente, ma quanto basta per i 3 punti. 23’: Lautaro Martinez porta in vantaggio i nerazzurri su cross di Sensi, ma Maresca viene richiamato al check per un probabile offside. Dopo 2’ minuti la rete viene convalidata. Per questioni di centimetri Pisacane tiene in gioco l’argentino. 69’: veronica di Sensi ai danni di un difensore sardo in area rossoblù con quest’ultimo lo mette giù. L’arbitro Maresca (sostituisce Mariani) non ha dubbi e il silent check con Fabbri al VAR gli conferma il penalty. Lukaku realizza. UDINESE - PARMA (1-3): Arbitro Piccinini di Forlì (Longo – Vecchi), IV° Ros, VAR: Nasca, AVAR: Valeriani. Alla Dacia Arena, il Parma conquista 3 punti meritati travolgendo i friulani che non ripetono la prestazione della prima di campionato. Nulla da segnalare.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Serie A: i top e i flop della 2^ giornata di campionato