EuroCup: La Virtus vince e ribalta la differenza canestri. Patrasso ko 88-75

Francesco Livorti
11.12.2019 23:15
Serviva battere Patrasso. Serviva vincere con più di 9 lunghezze. E così è stato. Per il primato del girone, decisivo sarà l’incontro con Monaco Reduce dal primo stop stagionale in campionato a Cremona, la Virtus torna sulla retta via trionfando in EuroCup. Per decretare il posizionamento del girone, decisiva sarà la sfida di martedì prossimo in trasferta a Monaco.I primi tre minuti sono di marca Segafredo: 13-0 il parziale, con Weems sui riflettori. Il primo canestro greco lo firma Fieler al 7’. Negli istanti finali del quarto, però, i locali abbassano la guardia e subiscono un break di 16-5. Babb fa quello che vuole, ma è l’unico dei suoi che ci prova. I bianconeri mantengono a lunga distanza gli ospiti: all’intervallo il tabellone recita 44-35. Gli arancioneri si presentano meglio sul parquet di gioco, eppure i bolognesi mantengono il naso sempre avanti. L’unica defezione è il 51-51 ad opera di Fieler. La soluzione del tiro dalla distanza è provata spesso dai ragazzi di coach Giatras. Tuttavia gli accorgimenti difensivi di Djordjevic fanno la differenza; le VuNere al 35’ tornano sul +12. La vena realizzativa di Babb cala, invece aumenta quella di Fieler, con un 4/5 dall’arco. Le fiammate di Gaines comunque avvicinano i felsinei verso il settimo successo europeo. Al PalaDozza termina 88-75.   VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-PATRASSO 88-75 (19-16; 44-35;65-59)   VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Gaines 16, Pajola 6, Baldi Rossi 7, Markovic 2, Ricci 8, Delia 12, Cournooh 4, Hunter 5, Weems 14, Nikolic, Teodosic 8, Gamble 6. All.: Djordjevic. PATRASSO: Babb 17, Lypovyy 3, Kafezas, Agravanis 4, Kaselakis 8, Kouroupakis, Katsivelis 7, Fieler 20, Robinson 5, Ellis 5, Mantzoukas 4, Bazinas 2. All.: Giatras.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Champions League: impresa storica dell'Atalanta. L'Atletico non sbaglia