Serie A

Milik: "Deluso dal comportamento del Napoli. Credo sia arrivato il momento di tentare una nuova sfida"

L'attaccante azzurro ha parlato a 360° in una lunga intervista concessa al quotidiano polacco Sportowefakty.pl

Salvatore Delle Donne
13.10.2020 09:56

Arkadiusz Milik (ph social)

In un'intervista rilasciata al quotidiano Sportowefakty, Arkadisuz Milik ha parlato del difficile rapporto con il Napoli negli utlimi mesi. Una situazione che lo ha di fatto escluso dalle liste di Serie A ed Europa League, e costretto a vivere da separato in casa. Queste le sue dichiarazioni: "Il Napoli voleva prolungare e mi ha messo di fronte a un bivio: firmare o andarmene. Ho deciso di provare qualcosa altrove. Il mio agente stava cercando una nuova soluzione, alcune squadre si sono interessate e abbiamo parlato. La verità è che avevo dato il via libera per alcune proposte ma le squadre non hanno trovato l'accordo con il Napoli e sono dovuto restare. Con la Roma ho fatto le visite e sono andate bene. Il club aveva fatto anche un annuncio in merito, però non voglio dire a quale squadra sono stato più vicino. Da parte mia non è mai mancato il rispetto, ho sempre voluto lasciare il club in armonia. Credo che questo sia il momento giusto per tentare una nuova sfida. Sono una persona che segue le proprie sensazioni, negli ultimi mesi molte cose sono state fraintese ed esagerate. Ho grande rispetto per la società e i suoi tifosi, ho trascorso quattro anni meravigliosi ma ho deciso di cambiare ed è una mia decisione. MI aspettavo l'esclusione dalle liste di Serie A ed Europa League ma la mancanza di comunicazione da parte del club è poco professionale. Credo di non essere stato trattato bene. Ci sono altri giocatori che non hanno rinnovato ma per loro è tutto tranquillo. Soffrirò un pò ma resisterò".

Commenti

DAZN, ecco come ottenere un mese di visione gratuita
Spadafora: "Abbiamo tutelato lo sport dilettantistico. Stop solo alle attività amatoriali di contatto"