Serie A

McKennie confessa: "Volevo la Premier League, ma la Juve mi ha intrigato"

Il centrocampista della Juventus, Weston McKennie, è intervenuto in una lunga intervista ai microfoni di ESPN

Ludovica Carlucci
09.10.2020 16:30

Weston McKennie (Ph. Twitter)

Il centrocampista della Juventus, Weston McKennie, è intervenuto in una lunga intervista ai microfoni di ESPN raccontando la sua esperienza in bianconero e rivelando subito un simpatico retroscena. Queste le sue parole:

" Il mio sogno era la Premier League, ma quando la Juve mi ha chiamato mi ha intrigato subito. Sono un centrocampista da box-to-box, mi piace dribblare, fare tackles. Mi paragonano a Vidal, a Gattuso, a giocatori così insomma. La prima volta che ho visto Cristiano Ronaldo ho detto tra me e me “oh, Weston, stai calmo”. Scherziamo, mi chiama “Texas Boy”. Potrebbe essere snob ma non è così, ti aiuta e supporta a prescindere dalla tua età o carriera. In bianconero voglio vincere e fare la storia del club".

Commenti

Inter, ecco il calendario in Champions League con date e orari
De Luca spaventa la Campania: "Con un incremento di 800 positivi al giorno è lockdown"