Serie A

Flop DAZN, si torna a Sky? L’indagine rivela: “Metà degli abbonati pronta a disdire l’abbonamento”

La ricerca realizzata da Doxa parla chiaro: gli abbonati sono stufi del servizio offerto da DAZN. La pay tv correrà ai ripari?

Francesco Rossi
06.11.2021 11:31

Diletta Leotta - DAZN
 

In questa stagione, tanti tifosi hanno riscontrato importanti problemi tecnici a livello televisivo una volta stipulato l'abbonamento con la pay tv che avrebbe dovuto far dimenticare Sky. Stiamo parlando di DAZN, piattaforma che ha praticamente preso le redini della nostra Serie A, ma che al momento non ha saputo gestirle al meglio. Immagini a scatti e blocchi improvvisi hanno caratterizzato queste prime giornate e stando alla ricerca realizzata da Doxa, DAZN potrebbe già essere al capolinea. Infatti, secondo Doxa l’80% degli spettatori rimpiange Sky e la metà degli abbonati sarebbe pronta a disdire gli abbonamenti, se la situazione non migliorerà nelle prossime settimane. Lo studio sulla “percezione della qualità ed esperienza di visione della Serie A nel 2021” - ricorda Il Fatto Quotidiano - è stato condotto a fine ottobre.

Secondo lo studio, 8 utenti su 10 afferma di aver riscontrato problemi con DAZN in questa calda stagione calcistica. Il numero degli abbonati - 2 milioni - non è soddisfacente e in caso di mancati miglioramenti, sarà destinato a diminuire molto rapidamente. Le prossime giornate saranno per DAZN decisive, anche se la situazione dal punto di vista della trasmissione delle immagini, sembra essere migliorata in queste ultime settimane. La percentuale più evidente della ricerca Doxa, è che il 48% degli abbonati vorrebbe disidire in caso di mancato miglioramento di ricezione tv da parte di DAZN, mentre il 42% cercherebbe metodi "alternativi" per seguire i match (rischio pirateria). Solo il 6% smetterebbe di seguire il calcio definitivamente su DAZN. Insomma, numeri preoccupanti che indurranno la pay tv a migliorarsi prossimamente, oppure sarà davvero addio.