Tennis

Fognini la ribalta, Sinner prima vittoria in uno Slam. Fuori Cecchinato e Sonego

Ottavio Gintoli
21.01.2020 13:44
Seconda giornata degli Australian Open e il nostro Fognini piazza l'impresa: recupera da 0-2, litiga con l'arbitro e vince al super tie-break. Festa pure per il talentino Sinner, alla prima vittoria in uno Slam. Cecchinato sbatte su ZverevPrendere o lasciare, questo è Fabio Fognini: ieri aveva la valigia pronta per rientrare in Italia, poi la pioggia blocca il suo match contro l'americano Opelka al quale non sono bastati i due set di vantaggio e i 35 ace collezionati per chiuderla. Fognini alla ripresa del match è riuscito a trovare quella profondità di colpi che era mancata il giorno prima, ha sfruttato una distrazione fatale dell'avversario e si è rimesso in carreggiata andando a vincere il terzo set 6-4. Senza nulla da perdere, Fognini ha sfruttato anche un pizzico di nervosismo dell'avversario, ha riequilibrato l'incontro vincendo il quarto set 6-3 e poi si è giocato tutto al super tie-break, vincendo 10-5 e chiudendo una partita da...pazzi.  Adesso aspetta il vincente tra l’australiano Jordan Thompson e il kazako Alexander Bublik.Sul velluto, invece, l'esordio di Jannik Sinner negli Slam: 7-6, 6-2, 6-4 al qualificato Purcell e secondo turno in saccoccia. Secondo turno che si annuncia difficile: per l'altoatesino c'è lo scoglio ungherese Marton Fucsovics, il quale ieri ha mandato a casa il russo Shapovalov, testa di serie numer 13. Accede al secondo turno anche Andreas Seppi, che ha superato in 3 set il serbo Kecmanovic con il punteggio di 6-4 6-4 7-6 (3).Nulla da fare, invece, per Travaglia contro Garin e per Giustino contro Raonic, entrambi sconfitti in tre set. Stesso destino capitato a Sonego, contro il mattatore australiano Krygos: tre set a zero ed avventura australiana finita, anche se il tennista torinese è stato bravo a portare due set al tie-break. Si è chiusa anche l'avventura di Cecchinato in Australia: un po' come per Caruso, il tennista palermitano non ha avuto un sorteggio per così dire "morbido" e contro il tedesco Zverev c'è stato poco da fare.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Inter, Moses in-Lozano out. Suso e il Milan aspettano la Roma. Dzemaili...