Calcio

Serie A: i top e i flop della 5^ giornata di campionato

Francesco Perna
27.09.2019 09:00
Nel primo turno infrasettimanale di Serie A non sono mancate le sorprese. L'Inter si conferma in testa a punteggio pieno grazie alla vittoria di misura contro la LazioAd aprire il primo turno infrasettimanale della stagione sono state Verona e Udinese. Il derby del Triveneto finisce senza reti e il punto comunque può servire ad entrambe per smuovere la classifica. I friulani non hanno trovato il gol nelle ultime tre partite di Serie A (0-1 sia contro l'Inter che contro il Brescia e 0-0 contro il Verona) e non arrivavano a tre partite di fila nel massimo campionato da novembre 2006. L'Hellas non pareggiava un match 0-0 dal settembre 2017, contro la Sampdoria; mentre l’ultimo pari a reti inviolate per l’Udinese risale al maggio 2019, contro l’Inter. La Juve non ha la minima intenzione di cedere lo scettro e risponde con carattere dopo essere stata messa nelle peggiori condizioni possibili da Szczesny. A Brescia, in mezzo all'entusiasmo generale anche per l'esordio di Balotelli, i bianconeri vincono in rimonta, mostrando segni di crescita. I lombardi non trovavano il gol nei primi 4 minuti dall'aprile 2011 contro il Bologna (Hetemaj) mentre la Juventus ha vinto 12 delle 13 gare di Serie A in cui ha segnato Pjanic. Si ferma dopo cinque partite (quattro in campionato e una in Europa League) la striscia positiva della Roma, che contro l'Atalanta paga una serata sottotono sia dal punto di vista tattico che fisico. I giallorossi non hanno trovato il gol in una partita interna per la prima volta dall’ottobre 2018 (0-2 v SPAL). 10 punti dopo cinque partite per i bergamaschi, miglior risultato per i nerazzurri nella massima serie dal 2011/12 (10) mentre Zapata ha preso parte attiva ad un gol in tutte le sue ultime quattro presenze di Serie A contro la Roma (due gol, due assist). Un punto a testa per Genoa e Bologna al termine della battaglia di Marassi, ma chi si deve mordere le mani sono gli ospiti: una partita complicata, in cui le due squadre in campo tendono ad annullarsi a vicende, vede infatti il Bologna prendere progressivamente campo nella ripresa senza però riuscire a vincere. E il cucchiaio su rigore di Sansone che centra la traversa è solo l'esempio più lampante degli sprechi felsinei. Primo rigore sbagliato dal Bologna in campionato dal gennaio 2018: gli emiliani hanno tirato 10 rigori segnandone nove nel periodo, in questa stagione avevano realizzato due tiri dal dischetto prima dell’errore di oggi (entrambi segnati da Sansone). I liguri hanno vinto solo una delle ultime sette partite casalinghe (3N, 3P), dopo aver ottenuto due successi nelle precedenti tre (1N). Sorriso viola, baratro blucerchiato. Al Franchi va in scena un match segnato dalla paura fino al triplice fischio. La spuntano i toscani, centrando la prima vittoria dopo 220 giorni, e condannando la Samp all'incredibile ruolo di fanalino di coda del campionato. I gigliati hanno ottenuto il loro primo successo casalingo in campionato nell’anno solare 2019 dopo otto pareggi e quattro sconfitte. I genovesi hanno registrato tre sconfitte esterne consecutive per la prima volta da maggio 2018.L'Inter di Antonio Conte sa solo vincere. I nerazzurri hanno battuto di misura la Lazio, ringraziando la generosità in fase offensiva di Correa e le parate di Handanovic, ma soprattutto affidandosi alle certezze di un gioco fatto di cambi di gioco e incursioni veloci alle spalle del centrocampo avversario. Il tecnico leccese è il primo allenatore della storia dell’Inter a vincere tutte le prime cinque gare di campionato. I biancocelesti hanno perso tre delle ultime quattro trasferte di Serie A (1V), tante sconfitte quante nelle precedenti otto. Doccia gelata per il Napoli, sconfitto 1-0 al San Paolo da un Cagliari che si difende per tutta la ripresa e poi colpisce nel finale. Fanno festa dunque i sardi, alla loro terza vittoria consecutiva, brusco stop per i partenopei da ottobre 2016. Dopo una serie di nove partite in cui il Napoli aveva sempre trovato almeno due gol, i partenopei non sono riusciti a segnare. Tre punti pesantissimi per il Parma, arrivati all’ultimo respiro in un derby col Sassuolo molto bloccato ma in cui ai punti Gervinho e soci hanno comunque meritato. Per i ducali è il primo successo casalingo della stagione. Andrea Consigli, alla sua 200^ presenza con i neroverdi, ha parato ben quattro rigori nel 2019, più di ogni altro portiere nei cinque maggiori campionati europei nel periodo. Il Lecce vince solo in trasferta. La formazione di Liverani ottiene il suo secondo trionfo in questo campionato e lo fa nuovamente fuori casa, dopo essersi imposta a Torino contro i granata. Per gli estensi è una sconfitta che può dire molto in ottica futura. Prima di Mancosu l'unico giocatore del Lecce ad aver realizzato almeno quattro gol nelle prime cinque giornate era stato Valeri Bojinov (4 gol nelle prime 3 partite) nel 2004/05. Grandi emozioni nell'ultima partita del turno infrasettimanale di Serie A: il Torino batte in rimonta per 2-1 il Milan e raggiunge Napoli e Cagliari al quarto posto, con nove punti. Il Toro non ribaltava uno svantaggio per arrivare alla vittoria contro il Milan dal 1942. Andrea Belotti ha segnato in sei delle ultime sette partite casalinghe in Serie A (nove reti), incluse tutte le ultime tre. Giacomo Bonaventura è tornato a disputare un match di campionato 340 giorni dopo l’ultima presenza.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Juventus: contro la Spal tornerà Ronaldo, ma è emergenza sulle corsie esterne