Assist Storie di Basket

Playoff Daily #8 La prima alla Scala per Tonut e per due mila spettatori

Milano contro Reyer, Brindisi contro Virtus e pure Italia contro Nba

Luca Corsolini
22.05.2021 09:03

 

Si comincia, e sarà una maratona. Tra oggi e domenica ci sono sei serate di basket, se contiamo solo Lba ed Euroleague. Ed è un calcolo per difetto. Ci sono pure la LNP e, ovviamente, l'Nba che, sensazione, in questi mesi di lock down ha pure guadagnato spazio trovando nuovi spettatori. Intanto, due segnali. Oggi la Gazzetta parte coi playoff Nba: mega intervista con Fedez, che dimostra di saperne, di capirne, e di volerne capire di più di basket dopo averlo giocato. Annuncia dopo il primo uno contro uno con Datome la sfida con Belinelli. Ma il campionato è schiacciato a piede di pagina ( e, dettaglio, nel segnale, la foto è di Stefano Tonut che, particolare non da poco, era in nazionale 4 anni al torneo preolimpico di Torino, allenatore degli azzurri Messina ...). A Bologna, in una Basket City che è ammaccata eppure non riconosce di aver perso il titolo da qualche anno, recuiperato momentaneamente per il derby in fiera della passata stagione, la newsletter del Carlino, lettori non giovanissimi si dice di solito, presenta la sfida elettorale tra Isabella Conti e Matteo Lepore parlando, anche evitando il derby per diplomazia, di LeBron James e Steph Curry chiedendosi chi farà il canestro del sorpasso ai danni dell'altro. A propsoito di sorpassi: proprio sicuri che vinc erà il pubblico in presenza e non i tifosi da divano ? E non solo per i pochi spettatori permessi negli impianti.

Gli Oscar della stagione

Quel tiro libero senza prendere il ferro inibisce la consegna di un trofeo a Miro Bilan che pure potrebbe essere il pezzo pregiato di un prossimo mercato se, come parrebbe logico dopo tutto quello che è successo,  Pozzecco non resterà a Sassari. Ma è difficile, di questi tempi, entusiasmarsi per il mercato. Sarebbe bello, forse ne avremmo acddirittura bisogno che le squadre svelassero le reali potenzialità e non solo le intenzioni. La Fortitudo, ad esempio, ha corretto il mega errore dell'anno scorso: il modulo 5+5 fu scelto dalla società, che poi trovò l'allenatore. Quest'anno si parte dalla panchina: con quale budget o, come si dice adesso, con quale progetto ? Allora, gli Oscar della Stagione. Per solidarietà con loro, per quanto devono soffrire, oggi,le scelte singolari anche di giocatori affermati, nessuna classifica tra gli allenatori. Menzione per De Raffaele che ha parlato di resilienza: tutti la invocano, lui dice orgoglioso che la sua squadra l'ha avuta contro Sassari, avendo la pazienza di giocarsela fino all'ultimo. Miglior italiano Stefano Tonut. Addirittura il suo canestro da 3 in gara 5 è diventato in rete The shot. Di sicuro lui sa procurarsi i tiri e, soprattutto, è consapevole del suo ruolo, in assoluto e nella squadra, come leader più solido di altri. Most impricved player: Alessandro Pajola, who e what else ? Sul fronte straniero, è miglioraro di molto Sergio Rodriguez, a dimostrazione che l'anno scorso era proprio sbagliata la scelta di Mack. Miglior straniero: a livello individuale Shavon Shields, a livello collettivo Brindisi, con un asterisco: Bostic, con quel nome, è stato un collante per l'Happy Casa, mentre non sappiamo cosa è successo a Reggio Emilia.

Playoff predictor

Semifinale più aperta: Brindisi-Virtus, ma dipende più da Bologna che dalla squadra di Vitucci. Se la Segafredo è farfallona finisce in fretta, basta ricordare il 2-0 in campionato, se invece ogni tanto Djordjevic usa il Desperation Five di Treviso, la squadre che difende per davvero, allora può cambiare qualcosa. Milano pagherà gli straordinari ? INtanto li ha già fatti, e pagati, la Reyer che nonostante la giusta osservazione del suo allenatore è sembrata stanca. Non solo fisicamente. Buone partite a tutti.