Mario Sconcerti
Serie A

DAZN, Sconcerti sincero: "Divido l'abbonamento con un collega. 30 euro al mese per il calcio in tv sono troppi"

Mario Sconcerti commenta la decisione di DAZN di eliminare la doppia utenza sul sito calciomercato.com

Giuseppe Biscotti
22.12.2021 18:24

Nella sua classica rubrica Un Cappuccino con Sconcerti tra le pagine del sito Calciomercato.com, il noto giornalista sportivo ha parlato così della decisione di DAZN di eliminare la doppia utenza a partire dalla prossima stagione: “Ci sono molte polemiche riguardo la decisione di Dazn di chiudere con la doppia utenza. Non viene trovata giusta dato che al momento del contratto di partenza era prevista. Io non conosco Dazn, il mio contratto l'ho fatto tre anni fa insieme a Enrico Maida, un vecchio amico, e ancora oggi ognuno paga la sua parte come è giusto. La prossima stagione avrà un contratto nuovo, diverso. Se vi va lo fate, altrimenti lo cancellate. Le regole commerciali cambiano e non sempre vanno a favore del cliente”.

LEGGI ANCHE: DAZN, gli abbonamenti fanno flop: TIM ai ferri corti, Sky ritorna in corsa?

Sconcerti conclude: “Semmai bisogna iniziare a chiedersi se il costo del calcio in tv sia ancora quello giusto. 30 euro al mese sono tanti ormai per tutti. Il calcio in tv è troppo è stato inflazionato”. 
 

Catastrofe VAR e Arbitri: tutti i risultati falsati in Serie A, Serra nuova star nel club degli "orrori arbitrali"
Serie A, le formazioni ufficiali di Juventus-Cagliari: Allegri lancia la coppia Morata-Kean