Serie A

Roma, gli azionisti sono preoccupati. Servono plusvalenze per iscriversi

Il punto della situazione in casa giallorossa

Simone Biancofiore
25.06.2020 09:59

James Pallotta (ph. Zimbio)

 

 

Gli azionisti della Roma hanno palesato preoccupazioni nei giorni scorsi e si sono confrontati con i dirigenti. Molti i temi trattati: la trattativa con Friedkin, la mancata ricapitalizzazione da parte di Pallotta, i rimborsi agli abbonati e il tema dello stadio. Pallotta, come riportato dal Corriere dello Sport, non dà segnali di voler mollare, nonostante le gravi difficoltà economiche del club. Sui tanti quesiti sulla trattativa con Friedkin i dirigenti non si sono esposti: "Tutte le informazioni e le considerazioni sono state rappresentate dal presidente Pallotta nella sua recente intervista», il laconico riferimento. I riflessi del Covid sui conti della società si sono fatti sentire, ma sono «ancora difficili da quantificare"

Per un aumento del capitale il presidente avrebbe dovuto versare 45 milioni ma finora non l’ha fatto, ha tempo fino a dicembre.

Sullo stadio è stata ribadita la volontà di andare avanti in ogni caso: «Sono pronti scenari alternativi in caso di no a Tor Di Valle». Vitek ha ottenuto un proroga al 15 luglio per definire l’accordo con Unicredit che comprende anche l’acquisto dei terreni dove dovrebbe sorgere lo stadio.

Commenti

Pjanic-Arthur: si avvicina lo scambio. Manca l’accordo tra i bianconeri e il brasiliano
L'agenda dello sport del 2018: Olimpiadi invernali, Mondiali e tanto altro