Calcio

Dello Iacovo: "Una notizia meravigliosa su Callejon! Napoli attuale? Nessuno sta facendo grandi colpi"

Il giornalista Rosario Dello Iacovo è intervenuto sulle frequenze di Radio Amore Campania dicendo la sua sul mercato e sulla situazione degli azzurri

Ludovica Carlucci
15.09.2020 17:30

Callejon

Il giornalista Rosario Dello Iacovo è intervenuto sulle frequenze di Radio Amore Campania dicendo la sua sul mercato e sulla situazione attuale della rosa del Napoli. Queste le sue parole:

"Riapertura della trattativa per il ritorno di Callejon? E' una notizia meravigliosa, io sono un sentimentale, amo il calcio proprio per questo. Sarei felicissimo se tornasse lo spagnolo. Il Napoli attuale? I limiti strutturali della squadra azzurra sul mercato li conosciamo tutti, nessuno sta facendo grandissimi colpi. L'unico grande colpo potrebbe essere Suarez alla Juventus. Il Napoli ha un buco in mezzo al campo se parliamo di un discorso tattico. Gli manca Allan che gli mancava anche quando giocava nell'ultimo anno. Con il Pescara ho visto la fotocopia di una caratteristica del Napoli di Ancelotti, quando gli avversari ripartono e arrivano con tre passaggi sotto porta. Milik? L'atteggiamento è del tutto incomprensibile, ha il coltello dalla parte del manico, ma gli conviene non giocare tutto l'anno e stare in tribuna, magari perdendo gli Europei? Se così fosse sarebbe il trionfo del calcio moderno che mi disgusta. Se lui non era interessato a rinnovare poteva cercarsi una collocazione altrove".

Il Napoli si è attrezzato sul fronte d'attacco, Petagna, in questo momento, può offrire più garanzie di Milik. Allan? Sta giocando bene, ha fatto una bella figura. C'è rammarico per quello che è successo nello spogliatoio. Cederlo a venticinque milioni di euro è stata una follia, anche perché è ancora uno dei migliori cinque giocatori al mondo nel suo ruolo. Oggi ho lanciato una idea tattica, Koulibaly alla Desailly davanti alla difesa, oggi il Napoli con Maksimovic e Manolas più Rrahmani potrebbe essere una buona idea tattica per la squadra, che attualmente è un grande cantiere aperto. Abbiamo giocatori a iosa in ogni reparto, ci sono un sacco di elementi anche per le difficoltà post Covid di fare mercato. Se Gattuso è bravo e imbrocca la strada giusta, può fare grandi cose, ma quando mai abbiamo avuto riserve alla Lozano? Chi gioca a Parma? Ospina, Di Lorenzo a destra, Rui a sinistra, al centro Manolas e Koulibaly, a centrocampo Demme e Zielinski, ma proverei anche a metterci dentro Lobotka, in attacco Insigne, Osimhen e Mertens a destra".

Commenti

Pjanic al Barcellona: "Difficile lasciare i bianconeri"
Coronavirus, il bollettino del 15 settembre