Palmeri
Serie A

Palmeri analizza l’avvio di stagione della Juve: “Bianconeri senza mentalità, pesano i ritardi dei sudamericani”

Il giornalista di BeIn Sports Tancredi Palmeri a margine della sfida di Champions League Malmoe-Juventus

Emmanuele Sorrentino
15.09.2021 09:37

La Juventus ieri sera si è riscattata in Champions League, superando con un perentorio 3-0 gli svedesi del Malmoe: un successo che fa da contraltare ad un inizio di stagione da horror, caratterizzato da due sconfitte consecutive, di cui una all’esordio tra le mura amiche, e un pareggio per un totale di un punto in tre gare. Nessuno certamente si sarebbe aspettato una partenza così disastrosa per la formazione di Massimiliano Allegri

Il giornalista di BeIn Sports Tancredi Palmeri, nel suo editoriale per Tuttomercatoweb, ha voluto analizzare la prestazione della Vecchia Signora in Champions League, sottolineando le lacune evidenti della squadra e gli eventuali correttivi da apportare: “Erano già suonate le campane a morto, ed era francamente incomprensibile. La Juventus aveva giocato a nulla a Napoli, e certo il gioco - prosegue Palmeri - si vede quanto sia inesistente. Ma la rosa della Juve è l’unica che si può permettere il doppio titolare in 10 posizioni su 11, e dunque certi giudizi definitivi sul campionato dei bianconeri erano obiettivamente senza senso, anche perché oggettivamente i ritardi dei sudamericani juventini sono stati ben più pesanti che per qualsiasi altra squadra. A Malmoe - ribadisce Palmeri - la Juve di Allegri è stata più allegriana che mai. Al 22’ avrebbe potuto andare sotto varie volte; al 23’ era 0-1; a fine Primo Tempo, 0-3. Partita condotta comunque bene, di quelle che danno calma e fiducia. Come detto il gioco deve essere costruito, ma c’è tempo procedendo per gradi. Contro il Milan sarà però già fondamentale, perché come puoi pensare di fermarti ancora - e magari piombare a -11 dal Milan. Eppure non è minimamente spacciata: avrà un giorno in più di riposo, la trasferta del Milan è ben più impegnativa, i titolari ci sono tutti, e anzi Pioli non avrà un Ibrahimovic al meglio, e si è visto contro la Lazio come nonostante 60 minuti di dominio si fosse comunque solo 1-0. La Juve necessita prima di tutto di mentalità…”, conclude il giornalista.

LEGGI ANCHE: Juventus, Dybala: "Abbiamo giocato da grande squadra. Rinnovo? Speriamo in un finale bello per tutti"

Escape Room 2 Gioco Mortale, streaming gratis Netflix? Dove vedere Film Completo Horror
Infinity down, il calcio in streaming è diventato improponibile: disservizi alla prima di Champions, le scuse di Mediaset