Quanti rimpianti per la Juve: i motivi del mancato ingaggio dei parametri zero Donnarumma, Calhanoglu e Depay
Calciomercato

Juve, falliti i tentativi per Donnarumma, Calhanoglu e Depay: i rimpianti e i motivi del mancato arrivo dei parametri zero

Tre parametri zero falliti per la Juve, che non è riuscita a trovare l’accordo per mettere a disposizione di Allegri Donnarumma, Calhanoglu e Depay

Emmanuele Sorrentino
21.06.2021 18:46

Nel giro di poche settimane, la Juve ha visto sfumare tre potenziali colpi che avrebbero senza dubbio fatto piacere al neo tecnico Massimiliano Allegri: si tratta di profili interessanti che erano a tutti gli effetti già pronti per mettersi a disposizione di una realtà importante come è quella bianconera.

Si tratta di Gianluigi Donnarumma, Hakan Calhanoglu e Memphis Depay: nonostante la possibilità di averli a disposizione senza esborsi importanti, la Juve non è riuscita nell’intento di farli approdare a Torino.

Juve, i motivi del mancato arrivo di Donnarumma, Calhanoglu e Depay

Il discorso sul mancato accordo con Donnarumma va ricercato in Szczesny: il portiere polacco avrebbe dovuto lasciare il posto al portiere della Nazionale Italiana, una cessione non definita in tempi celeri che ha giocoforza influito sulla trattativa. D’altro canto lo stesso Allegri ha considerato l’estremo difensore attualmente in forza alla Juve uno dei migliori portieri in circolazione.

Diverso il discorso di Calhanoglu, dove la Juve non è riuscita a convincere l’entourage del turco, la cui pretesa era quella di almeno 5 milioni di euro a stagione. La proposta dei bianconeri superava di poco quella offerta dal Milan, attestatasi sui 4 milioni, ad ogni modo meno  di quanto si aspettava la mezz’ala. Un affare che è saltato per una questione economica legata all’ingaggio.

Per Depay invece tutto era legato alla potenziale partenza di Cristiano Ronaldo: in attesa della decisione del fuoriclasse portoghese, si è perso tempo prezioso, consentendo all’attaccante di confermare il sì al Barcellona, dopo un duello durato più di un anno.

Per quali squadre tifano Zazzaroni, Diletta Leotta, Caressa e Ilaria D'amico? Fede calcistica dei giornalisti e telecronisti Rai, Sky e DAZN
Terminato il primo tempo delle partite di Euro2020: avanti Olanda e Austria