Serie A

Sconcerti duro sulla Juventus: "È una somma di persone sole, una squadra disunita e..."

Il noto giornalista ha commentato la brusca sconfitta della Juventus sul Corriere della Sera

Davide Roberti
29.08.2021 14:40

Il noto giornalista Mario Sconcerti, sulle colonne del Corriere della Sera, ha pubblicato un lungo editoriale dove dice la sua sulla situazione in casa Juventus. Ecco cosa ha scritto: “Il dopo Ronaldo non è cominciato, come soluzioni, anzi, non è stato nemmeno accennato. Il primo tempo della Juve è quello che la Juve non può essere, è come far recitare l’Amleto a Benigni, viene fuori una cosa anche buona ma indefinibile. La squadra sente l’errore, si disunisce, capisce di correre a vuoto. Manca il riferimento, la palla persa che diventa un’idea. Nella ripresa tocca a una nuova soluzione, Morata per McKennie con Dybala di fianco. Non cambia molto. Lo capisce Allegri che tenta una soluzione collettiva, dentro altri giocatori, quattro in un’ora, a conferma che non manca solo Ronaldo, manca mezza Juve. Non andrà sempre così, ma il disagio è generale, la Juve resta una somma di persone sole. Dovrà andare oltre la sostituzione di Ronaldo”.

LEGGI ANCHE: Disastro DAZN, Sky esulta: la "furbata" degli abbonati infuriati per pagare meno l'abbonamento

Dove vedere Sex Education 3 streaming gratis, anticipazioni e Amazon Prime o Netflix 17 settembre
Torino, Juric dà la scossa: due ottimi centrocampisti nel mirino dei granata