Serie A

Sarri: "Dobbiamo essere più ordinati. Mi preoccupa il numero dei rigori fischiati contro di noi"

Il tecnico della Juventus analizza la prestazione dei suoi giocatori al termine del match perso contro l'Udinese

Tiziano De Santis
23.07.2020 22:22

Maurizio Sarri, tecnico della Juventus (Zimbio)

Maurizio Sarri mastica amaro per il primo match-point scudetto fallito dai suoi contro l'Udinese. Il tecnico della Juventus ha spiegato il calo dei suoi a Sky Sport 24 al termine della gara dello Stadio Friuli: "La stanchezza mentale è più di quella fisica, nel primo tempo abbiamo fatto bene. Dopo il pareggio abbiamo avuto una reazione scomposta, dovevamo giocare con più serenità. E’ difficile, siamo tutti più stanchi e le squadre per essere più aggressive fanno più fatiche: ora l’ordine è più importante per l’aggressività. Nelle partite l'inerzia cambia con una facilità assoluta. Dobbiamo imparare queste lezioni. Dobbiamo stare sul pezzo in campionato, poi penseremo alla Champions. Mi preoccupano i 38 gol subiti tanto quanto i 12 rigori contro. Non è un numero che solitamente subiscono le grandi squadre. Ma è cresciuto per tutti, è un record di tutti i tempi, anche se a noi percentualmente è salito di più. Dobbiamo far meglio con quelli che abbiamo, non possiamo appellarci agli infortuni anche se questi ultimi sono stati tantissimi. Pjanic aveva un problemino all’adduttore. Chiellini ci è mancato per tutta la stagione. Si sente l'assenza della sua personalità".

 

 

 

 

Commenti

Udinese, Gotti: "Vittoria difficile da immaginare, ma per questo ancora più bella e meritata"
Cagliari, il ds Carli: "Zenga? Tra una settimana decideremo se continuare con lui o separarci"