Serie B

Serie B: torna alla vittoria il Palermo; frena il Lecce, risorge il Livorno

Salvatore Delle Donne
11.12.2018 12:50
Nel quindicesimo turno di B, il Palermo vince e allunga in vetta; sorridono anche Brescia, Verona e Spezia. In coda risorge il LivornoDopo due pareggi consecutivi la capolista Palermo torna alla vittoria, espugna l’Euganeo di Padova 1-3 e allunga a +3 sull’accoppiata Lecce-Pescara. Prova di forza dei rosanero, che ribaltano lo svantaggio iniziale riprendendo così la corsa verso la serie A; terza sconfitta consecutiva invece per il Padova, che resta a quota 11, in piena zona play-out. Dopo tre successi consecutivi, si arresta la corsa del Lecce, al Via del Mare contro il Perugia termina 0-0. Gara equilibrata tra le due squadre più in forma del campionato anche se le occasioni migliori capitano alla squadra ospite; ai fini della classifica, un punto prezioso per entrambeRitrova invece la vittoria il Pescara, che nell’anticipo del venerdì batte 2-0 il Carpi all’Adriatico. Gli abruzzesi, riescono ad avere la meglio solo nel finale e conquistano una vittoria che li proietta al secondo posto a quota 26 in coabitazione con i salentini; gli emiliani invece, sempre più in crisi di risultati, sono terz’ultimi a quota 10. Arriva la prima gioia lontano dal Rigamonti per il Brescia di Corini, che all’Arechi batte la Salernitana 1-3 e si issa al quarto posto in classifica a pari punti con il Cittadella. Protagonista assoluto della serata, l’ex Donnarumma con una tripletta; la Salernitana invece, perde la seconda di fila e la terza nelle ultime quattro gare ed esce così dalla zona play-off. Rialza la testa il Verona di Fabio Grosso, che a sorpresa espugna il Vigorito di Benevento 0-1, decide il match una rete di Matos anche se i sanniti falliscono il rigore del possibile pareggio con Coda. Una vittoria scaccia-crisi che rilancia i veneti a quota 22, superando in classifica proprio il Benevento, fermo a quota 21. Ritrova i tre punti anche lo Spezia di Pasquale Marino, che al “Picco” asfalta con un netto 4-0 il Cosenza e si piazza a ridosso della zona play-off. I calabresi invece, non riescono a dare continuità alla vittoria casalinga contro il Padova e subiscono la settima sconfitta stagionale, la zona play-out adesso dista solo due punti. Terzo risultato utile consecutivo per il Venezia di Zenga, al “Penzo”, i lagunari battono 1-0 l’Ascoli grazie ad una rete di Citro e raggiungono i marchigiani al tredicesimo posto in classifica a +7 sulla zona calda. Risorge il Livorno, all’ultima chiamata per provare a salvare un campionato fin qui disastroso. Nello scontro salvezza contro il Foggia, i toscani vincono 3-1 e conquistano la seconda vittoria stagionale grazie ad una doppietta di aladino Diamanti, raggiungendo così in classifica i pugliesi a quota 9 punti; a rischio esonero il tecnico dei rossoneri Grassadonia. Infine, regna l’equilibrio tra Cremonese e Cittadella. Rastelli fallisce l'appuntamento con la terza vittoria casalinga; i veneti invece, sciupano l'occasione di agganciare il secondo posto in classifica. Allo stadio "Zini", termina 0-0.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Saputiani in cerca di pace ma potrebbero restare solo macerie