Koulibaly si sfoga dopo i cori razzisti in Napoli-Fiorentina (ph. web)
Serie A

Fiorentina-Napoli, lo sfogo di Koulibaly dopo i cori razzisti: "Questi soggetti non c'entrano con lo sport". La FIGC apre un'inchiesta

Il giocatore del Napoli, Kalidou Koulibaly, preso di mira dai cori razzisti, si è sfogato sui social dopo il triste episodio vissuto durante la partita contro la Fiorentina.

Barbara Ribaudo
04.10.2021 09:48

Fiorentina-Napoli è stata macchiata dai cori razzisti. Responsabili un piccolo gruppo di tifosi che, durante la gara del Franchi di ieri pomeriggio, ha iniziato a prendere di mira alcuni giocatori azzurri come Osimhen, Andrè Frank Zambo e Koulibaly.

Fiorentina-Napoli, cori razzisti contro Koulibaly e compagni

Quest'ultimo ha scelto di sfogarsi sui social riportando sul suo profilo Twitter quanto ripetuto più e più volte da quei tifosi presenti allo stadio. Queste le sue parole: “«Scimmia di merda». «Putain de singe». «Fucking monkey». Mi hanno chiamato così. Questi soggetti non c’entrano con lo sport. Vanno identificati e tenuti fuori dagli stadi: per sempre”.

Così Koulibaly ha denunciato quanto vissuto nel pomeriggio di ieri, tanto che la FIGC ha deciso di aprire un'inchiesta in merito all'ennesimo episodio triste del calcio italiano. 

LEGGI ANCHE: Milan, Pioli: "Grande prestazione. Il dinamismo che è mancato a Liverpool l'abbiamo avuto oggi"

Dove vedere Venom La furia di Carnage, streaming gratis e diretta tv Disney Plus o Amazon Prime?
Milan, grana Kessié sul rinnovo. L'agente del giocatore: "Chiedete alla dirigenza"