Serie A

Fabbri ancora poco incisivo, gol di Orsolini viziato da un fallo di Destro

Francesco Sampirisi
21.05.2019 09:30
Nella penultima giornata di serie A, pochi gli episodi da evidenziare. Fabbri ancora una volta è parso poco incisivo, la terza rete del Bologna era da annullareUDINESE - SPAL (3-2): Arbitro Fabbri di Ravenna (Peretti – Liberti), IV° Ghersini, VAR: Calvarese, AVAR: Mondin. Tre punti che salvano i friulani, ma quanta fatica con la Spal soprattutto nel secondo tempo. Nulla da segnalare in una gara caratterizzata da numerosi falli e dalla solita pecca dell’arbitro ravennate, poco incisivo nei provvedimenti disciplinari. GENOA - CAGLIARI (1-1): Valeri di Roma 2 (Passeri - Tolfo), IV° Piccinini, VAR: La Penna, AVAR: Costanzo. Il Cagliari, con questo punto si è assicurato la sua salvezza, mentre il Genoa si gioca tutto all’ultima giornata al Franchi contro la Fiorentina per rimanere in A. Valeri dirige bene, anche se all’89’ ha bisogno dell’aiuto del VAR La Penna per assegnare il penalty ai liguri. Cross di capitan Criscito in area sarda e il centrocampista croato Bradaric allarga volontariamente il braccio destro intercettando la sfera con l’arto. Criscito alla battuta dagli undici metri realizza per l’1 a 1 finale. Al 3’ minuto dopo il 90°, Valeri espelle giustamente Pezzella per una brutta entrata sul centrocampista del Cagliari Barella. SASSUOLO - ROMA (0-0): Arbitro Maresca di Napoli (Longo – Villa), IV° Dionisi, VAR: Chiffi, AVAR: Alassio Addio al posto Champions? Dopo questo pareggio per i giallorossi sarà difficile centrare l’obiettivo, ma la matematica dice che c’è ancora una piccola speranza. Vedremo cosa succederà all’Olimpico nell’ultima giornata contro il Parma. CHIEVO - SAMPDORIA (0-0): Arbitro Aureliano di Bologna (Marchi – Rossi M.), IV° Maggioni, VAR: Giua, AVAR: Tegoni. Gara decisamente noiosa al Bentegodi con le due squadre che hanno poco da dire ormai: Chievo già retrocesso e Samp in vacanza. Nulla da segnalare. EMPOLI - TORINO (4-1): Arbitro Mazzoleni di Bergamo (Paganessi - Vivenzi), IV° Abbattista, VAR: Orsato, AVAR: Valeriani. Vittoria empolese che potrebbe significare salvezza anche se ancora ci sono da giocare gli ultimi 90’ con il Genoa che insegue ad un solo punto. Granata irriconoscibili che con questa sconfitta dicono addio all’Europa. Partita caparbia quella disputata dai toscani. Mazzoleni dirige bene, forse la sua ultima gara in A. Domenica l’Empoli andrà a San Siro per affrontare i nerazzurri reduci dalla tremenda batosta al San Paolo contro il Napoli.PARMA - FIORENTINA (1-0): Arbitro Giacomelli di Trieste (Carbone – Di Iorio), IV° Rapuano, VAR: Mariani, AVAR: Cecconi. Il Parma, grazie ad un autogol di Gerson, si salva e inguaia i viola che domenica prossima ospitano il Genoa in una gara decisiva per l’intera stagione. MILAN - FROSINONE (2-0): Arbitro Manganiello di Pinerolo (Schenone – Lo Cicero), IV° Prontera, VAR: Pairetto, AVAR: Galetto. Solo nel secondo tempo il Milan ha ragione del Frosinone dopo che i ciociari sbagliano un calcio di rigore assegnato da Manganiello al 48’. Fallo netto in area rossonera di Abate ma Ciano dagli undici metri si fa ribattere il penalty da Donnarumma in calcio d’angolo. JUVENTUS - ATALANTA (1-1): Arbitro Rocchi di Firenze (Di Liberatore - Tonolini), IV° Sacchi, VAR: Irrati, AVAR: Marrazzo. Partita a tratti effervescente da parte bergamasca, la Juventus invece ha già dato ed è il momento del riposo dei campioni. Ancora incerta la lotta per gli ultimi due posti Champions, ma il traguardo per gli orobici è ormai vicino. Anche Rocchi ci mette del suo e dirige non al massimo delle sue potenzialità, ma va bene così. L’unico episodio di nota è l’espulsione di Bernardeschi per un’entrata scomposta a piedi uniti su Barrow al 92’. NAPOLI - INTER (4-1): Arbitro Doveri di Roma 1 (Ranghetti - Bindoni), IV° Di Bello, VAR: Banti, AVAR: Fiorito. Napoli show contro un’Inter allo sbando. Non ci sono attenuanti per i nerazzurri in una stagione da dimenticare, anche se si ancora la qualificazione per un posto Champions è nelle proprie mani. L’ultima giornata sarà dura contro l’Empoli che lotta per evitare il terzultimo posto, ragion per cui non sarà così scontata l’Europa che conta per i nerazzurri. Doveri assegna all’80’ un penalty all’Inter per un fallo di Albiol che sbilancia Icardi. Quest’ultimo realizza dagli undici metri. LAZIO - BOLOGNA (3-3): Arbitro Pasqua di Tivoli (Santoro – Del Giovane), IV° Di Paolo, VAR: Nasca, AVAR: De Meo. Missione compiuta, Bologna salvo. Un solo episodio da visionare: la terza rete rossoblù di Orsolini è viziata da un fallo di Destro sul difensore laziale Armini, Nasca al VAR richiama Pasqua all’on field review ma nonostante tutto l’arbitro rimane sulla sua prima decisione convalidando la rete.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Gabriella Pirazzini ricorda Niki "Lavda"